28 Settembre 2020 – Messaggio di San Michele Arcangelo – La Chiesa dell’Universo scenderà sulla Terra

28 settembre 2020 – Vigilia della solennità dei sette grandi Arcangeli

Messaggio di San Michele Arcangelo – La Chiesa dell’Universo scenderà sulla Terra

“Carissimi fratelli e sorelle della Terra, pace a voi! Vi porto la benedizione di Dio e di tutta la Chiesa sparsa nell’Universo. Oggi celebrate noi sette grandi Arcangeli e non solo, ma tutte le loro schiere angeliche.  In questo giorno solenne la Chiesa ricorda l’azione degli angeli che è molto potente in questo tempo.

Vi è stato detto che noi angeli siamo mandati in questo tempo a dividere il grano dalla zizzania e non soltanto: siamo mandati ad aprire la strada alla Chiesa dell’Universo che scenderà sulla Terra, dove si svolgerà l’ultima battaglia. Sarà l’ultimo e definitivo scontro tra il Bene e il Male, tra Gesù Cristo e Lucifero, tra gli angeli e i demoni. Sarà un grande scontro tra la luce e le tenebre. Perciò noi angeli siamo mandati da Dio ad aprire la strada alla Gerusalemme celeste che scende dal Cielo.[1] Se non lo facessimo, neppure voi potreste progredire; neppure i fratelli fedeli potrebbero agire senza di noi.

Quando gli angeli aprono la strada, separano davanti ai figli di Dio la luce dalle tenebre. È come se si aprisse ancora una volta il Mar Rosso, affinché passino i figli di Dio. Ora la Terra si avvia ad essere quello scenario di cui sempre vi è stato detto: l’ultimo scenario della vecchia creazione; l’ultimo scenario della storia così come la conoscete oggi.

Vi dico, fratelli e sorelle, che questo scontro tra luce e tenebre è già in atto nell’Universo ma deve giungere al suo culmine proprio sulla Terra; non sarà uno scontro qualsiasi ma una vera battaglia di spiriti, in cielo come in terra.

Le umanità fedeli si preparano alla battaglia sulla Terra: dovranno aiutare i figli di Dio più deboli dell’Universo e, soprattutto, affiancare gli angeli nello scontro con la “Confederazione della luce”[2] e con tutte le potenze sataniche. Sarà un combattimento spirituale e fisico.

Perciò i fratelli fedeli stanno predisponendo tutto quanto occorre per questa loro ultima e decisiva missione. Si preparano a questo dall’eternità, da quando è cominciato il loro cammino.

Ad oggi, i fratelli fedeli continuano a percorrere il medio Universo per rafforzare i legami con quelle umanità. Passano e ripassano nel basso Universo, per incoraggiare quei figli di Dio che sui pianeti ribelli si sono decisi a far parte della “Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo”, e che soffrono a causa della forte presenza satanica. Molti abitanti dei pianeti ribelli non si sono affatto convertiti, nonostante i segni e la potenza dei fratelli fedeli.

Come vedete, l’evangelizzazione dell’Universo non è ancora conclusa. L’Universo è stato percorso tutto ma l’evangelizzazione è ancora in corso. Manca soprattutto la Terra che non è ancora evangelizzata. Questo compito  spetta a voi, con l’aiuto della Chiesa di tutto l’Universo. La vostra azione per ora è in spirito, perché la vostra debolezza  non vi consente di fare altro, ma avrete l’aiuto dall’alto.

Vi  chiedo oggi di tenervi pronti per gli eventi che saranno grandi e decisivi. Il prossimo anno 2021 sarà un anno cruciale, nel quale molte cose si chiuderanno e altre si apriranno. Noi angeli prepariamo l’avvento di questo nuovo anno sulla Terra, nel quale la Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo dovrà manifestarsi sempre di più e cominciare a scendere dal Cielo.

 

Noi angeli non conosciamo il pensiero di Dio, né i suoi progetti, che ci vengono comunicati quando è il momento; non siamo curiosi e non chiediamo nulla di più ma ci prepariamo. Lo stesso dovete fare anche voi. Siete i soldati di Cristo, e dovete essere pronti in ogni momento a quello che Lui vi chiederà. Questa è la vera vigilanza che vi permette di non cadere nella tentazione o nella passività. Vi invito quindi a stare pronti per non ritardare il piano di Dio. Infatti, la Chiesa che scende dal Cielo, i fratelli fedeli e noi angeli dobbiamo trovare un popolo pronto sulla Terra, perché non possiamo rivolgerci ad altri se non al popolo di Dio.

Figlioli – vi chiamo così perché quanti compiono la volontà di Dio sono anche figli nostri; anche noi angeli sentiamo una paternità divina verso di voi, perciò vi chiamo figlioli ma anche fratelli, amici – vi è stato detto che dovete soccorrere questa umanità e riedificarla. In questo modo, potete anche evangelizzarla. L’umanità della Terra è nella più totale disperazione, in gran parte separata dallo Spirito Santo, incapace di bontà e misericordia. Ciononostante, ci sono molte persone buone ma bloccate dall’azione del Male. Ora è tempo che facciate scorrere la vita di Dio verso questa parte di umanità.

Per far questo, dovrete elevarvi sempre di più ma, nello stesso tempo, essere disposti a scendere nelle profondità tenebrose di questa umanità. È necessario che questa Chiesa scenda fino a toccare le radici profonde dell’umanità della Terra e l’inferno che sta in molte anime. Non vi chiedo di fare cose grandiose ma di essere disposti a curare i lebbrosi, a sollevare tanti infermi nello spirito. Siate dunque preparati agli eventi e pronti a cercare fino all’ultima pecora smarrita.

Noi Arcangeli vi accompagniamo, vi precediamo per aprire la strada davanti a voi. È una strada che in questo tempo si allarga sempre di più davanti al popolo di Dio, perché deve manifestarsi la novità di Dio ed essere sempre più visibile. Chiediamo a ciascuno di voi e a tutto questo popolo prontezza, disponibilità, docilità, capacità di salire in alto e di abbassarsi fino all’ultimo dei vostri fratelli. So di chiedervi molto ma so che posso contare sulla vostra risposta. Da parte nostra vi assicuro ogni protezione e aiuto.

Vi raccomando di tenervi molto uniti al vostro angelo custode, che è potente,  vi accompagna e vi protegge.  Ora è  tempo per voi di entrare in una profonda  comunione col vostro angelo custode: parlategli, chiedetegli aiuto, tenetevi stretti a lui in tutto e lui vi aiuterà.

Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.”

[1] Ap 21

[2] “Riscrivere la storia – vol II – L’Universo e i suoi abitanti”  Pagg. 224 – 245

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi