22 Febbraio 2020 – Messaggio di Maria Santissima   Sono la Corredentrice dell’umanità

 

22 febbraio 2020 – Cattedra di San Pietro e anniversario della Fondazione”Fortezza dell’Immacolata”

 

Messaggio di Maria Santissima

 

Sono la Corredentrice dell’umanità

 

“Carissimi figli,

in questo giorno così particolare,[1] con amore immenso, stringo al mio Cuore tutti voi, soprattutto gli ammalati e quanti soffrono nello spirito; quanti sono perseguitati a causa di questo cammino nelle loro famiglie, sul posto di lavoro. Vi stringo tutti a me perché vi amo e voglio esservi vicina in tutte le prove.

Molte volte vi ho chiesto di aiutarmi a salvare le anime. Oggi vi dico: aiutatemi nella mia opera di Corredentrice. Io sono la Corredentrice di tutta l’umanità dell’Universo. Questo non è un titolo, è la mia missione, la mia opera in mezzo a voi. È la missione che ho accettato fin dal mio concepimento. Per questo vi sono Madre, perché ho accettato di portare con mio Figlio tutto il dolore dell’Universo per strapparvi alla sofferenza e alla morte.

Io ho portato insieme a mio Figlio tutti i dolori della Passione: quelli spirituali del tradimento, dell’abbandono, degli oltraggi e delle bestemmie ed anche i dolori fisici. Tutto quello che Gesù soffriva nel suo corpo, io lo soffrivo nel mio, anche se non era visibile agli occhi del mondo. Molti santi lungo la storia hanno portato qualche dolore della Passione, ma io li ho portati tutti per voi: il mio Cuore è stato trafitto, le mie mani e i miei piedi piagati, e così via. Ho portato tutto questo nel silenzio per voi, per strapparvi all’odio di Satana. Per questo vi sono Madre e per questo Gesù ha potuto affidarvi a me ai piedi della Croce.[2] La mia opera di Corredentrice è continuata nella prima Chiesa, tra gli apostoli e i discepoli. Dopo la mia assunzione in Cielo, nella gloria della Trinità dove vivo, la mia missione di Corredentrice si è estesa a tutto l’Universo.

Sappiate, figlioli, che così come ho portato i dolori di Gesù, così ho partecipato alla gloria della sua risurrezione. Sono la Corredentrice perché ho condiviso con mio Figlio la morte e la risurrezione. Tutto il mio essere è rifiorito con Gesù risorto ed io ho aperto la strada per voi, affinché un giorno possiate entrare nella creazione nuova.

La mia opera di Corredentrice è incessante e inarrestabile. Io continuo ad offrire alla Santissima Trinità tutti i dolori dell’Universo, per far sì che i miei figli sperimentino anche le gioie del Cielo. Allo stesso modo, voi dovete percorrere la strada di Gesù e la mia. Siete infatti chiamati ad essere corredentori, cioè coloro che partecipano, insieme a me, alla morte e alla risurrezione di mio Figlio. Uniti a me, portate i dolori del mondo e le gioie del Cielo. Insieme a me, siete testimoni della vita corrotta che muore e della vita divina che, attraverso il mio Cuore, rinasce sempre e incessantemente per tutti voi.

Desidero che questo popolo riconosca la mia opera di Corredentrice e ne divenga partecipe, per essere sempre più unito a Gesù, Redentore e Pastore dell’umanità. Senza di me non potete entrare pienamente nel sacrificio di mio Figlio, nella sua morte e risurrezione.[3] Ho portato per voi molti dolori, altrimenti sareste schiacciati dal peso della sofferenza. Senza di me non potete toccare le profondità di Dio. Io vi porto la sua vita perché sono Madre di Dio e Madre vostra, Corredentrice dell’umanità e Regina dell’Universo. Desidero che questo popolo mi riconosca come tale e così mi accolga. Se non comprendete la mia opera di Corredentrice, la mia figura diventa marginale, sfocata, come lo è per tanti cristiani.

Vi dico, figlioli, che Satana ha terrore della mia opera di Corredentrice e si opporrà in ogni modo a questa realtà, che non ha mai sopportato. Non ha accettato l’incarnazione di Gesù e ancor meno accetta che una Donna possa essere Corredentrice. Perciò avrete molte opposizioni, ma non preoccupatevi: questo è il tempo in cui questa verità deve emergere. Perciò nessuno potrà fermarla. Satana si infurierà ma non potrà fare nulla. Ormai il cerchio si stringe attorno a lui, perché il popolo di Dio avanza in tutto l’Universo e nessuno può più bloccarlo.

La Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo, proclamando sulla Terra che io sono Corredentrice, dà una svolta profonda alla storia della salvezza e dell’umanità. Dovete esserne consapevoli. Vi ripeto che questo non è un titolo; non ho bisogno di titoli, né mi interessano. Io non voglio niente per me, ma desidero aiutarvi e salvarvi insieme a mio Figlio. Questa è la mia missione e la porterò a termine;  niente e nessuno potrà impedirmelo. Vi ho già detto e ve lo ripeto: d’ora in poi userò tutto il mio potere di Regina[4] e di Corredentrice per strappare al nemico quante più anime possibili, con l’aiuto di tutta la mia Chiesa dell’Universo.

Perciò, figlioli, vi ringrazio molto per questo passo che è grande. Questo giorno deve essere per voi un memoriale. Da parte mia vi assicuro la protezione da ogni male. Sarò sempre con voi. Conoscerete il dolore del mondo perché ci siete immersi dentro. Non lamentatevi per questo ma considerate un onore per voi essere corredentori insieme a mio Figlio e a me. Nel vostro cuore, però, conoscerete anche le gioie del Cielo: la pace, l’amore, tutto quello che il mondo non possiede. Così, in mezzo al caos di questa Terra, porterete le gioie del Cielo e il vostro cuore esulterà, anche se sarete contrastati, perché avrete sempre la gioia di Dio. Questa è la mia promessa: chiunque di voi parteciperà alla mia opera di Corredentrice, conoscerà i dolori del mondo ma possiederà anche le gioie del Cielo.

Vi benedico, nel nome del Padre del Figlio dello Spirito Santo”.

[1] Oggi la Fondazione “Fortezza dell’Immacolata” e il popolo che ne segue i programmi ha deciso di consacrarsi solennemente a Maria Santissima, Corredentrice dell’umanità

[2] Cfr. Gv 19, 25-27

[3] Cfr. “Riscrivere la storia- Vol I – Nel pensiero di Dio” pagg. 75-78

[4] Dal messaggio di Maria SS. del 13 maggio 2017 “Sarò la voce dei poveri di Dio”: “Ho il diritto e il dovere, di fronte a Dio e all’umanità, di parlare ai miei figli quando voglio, quanto voglio e come voglio, senza chiedere il permesso a nessuno. Dio mi ha chiesto di usare fino in fondo il mio potere di Madre e Regina dell’Universo; lo farò per voi, per aiutarvi e proteggervi, perché i tempi sono gravi”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi