Beata Vergine Maria del rosario, Regina delle Vittorie

image_printStampa

Messaggio della Madonna del 7 ottobre 2011 – La vittoria della fede

“Cari figli, voglio benedirvi e dirvi quanto vi amo. Vi sono anche riconoscente perché siete vicini al mio Cuore, perché mi accogliete ma, soprattutto, perché desiderate accogliere mio Figlio Gesù e vivere per lui.

Oggi vengo celebrata come Regina del Rosario e anche come Regina delle vittorie. Desidero dirvi che la vittoria nella vostra vita è sempre una sola: la vittoria della fede in Cristo, mio Figlio. C’è una battaglia che dovete vincere, ed è la più grande battaglia nella vita di ogni uomo: la battaglia contro l’uomo vecchio dentro di voi. L’uomo vecchio si nutre di tutto ciò che è vecchio: si nutre dei pensieri vecchi, delle idee vecchie, dei sistemi vecchi, si ciba di tutto ciò che lo spirito del mondo offre.

Questa battaglia non potete vincerla da soli; uno soltanto può vincerla in voi: mio Figlio Gesù. Quando costringete l’uomo vecchio che è in voi, con tutte le sue idee vecchie, a prostrarsi davanti a Gesù – perché ogni ginocchio si deve piegare di fronte a mio Figlio[1] – allora Gesù lo tocca e lo trasforma nell’uomo nuovo. L’uomo nuovo non si ciba più dello spirito del mondo ma dello Spirito di Dio e vive per Dio. Vi chiamo a questa battaglia ma apro anche davanti a voi un orizzonte di vittoria, perché chi si offre a mio Figlio, attraverso di me, non può mai perdere questa battaglia. Può faticare, può soffrire ma non sarà mai sconfitto. Io sono la Regina delle Vittorie perché sono sempre a fianco ai miei figli quando combattono contro lo spirito del mondo, che soffoca la vita di Dio nelle anime.

So che volete percorrere questa strada e so che il popolo che il Signore sta suscitando in tutto l’universo sarà un popolo nuovo perché sarà fatto di uomini nuovi.

Desidero che facciate questa promessa a Dio insieme a me: che avrete in mente soltanto una vittoria, quella della fede; che non cercherete nient’altro nella vostra vita se non l’amore di Dio perché, figli miei, tutto il resto non vale nulla.

Senza questa fede che scaccia ogni paura, ogni dubbio e ogni reazione sbagliata in voi, non andrete lontano e non vincerete le vostre battaglie. Ma io sono sicura che voi volete questo e da parte mia avrete sempre la benedizione e il sostegno.[2]

Ancora una cosa vi dico per la vostra gioia: io sono la Regina degli Angeli, ma non sono una regina che padroneggia o calpesta qualcuno. Gli angeli, i santi e quanti credono in Dio mi riconoscono Regina perché vedono in me soltanto i desideri del Re. Io non ho altri desideri se non quelli di Dio. E gli angeli riconoscono questi desideri in me e mi servono con amore. Allo stesso modo e con lo stesso amore, assistono tutti coloro che hanno in sé i desideri di Dio. Perciò invocate gli angeli. Se vedeste quante schiere di angeli vi stanno intorno, piangereste della gioia perché il cielo vi circonda col suo amore. Gli angeli, i santi e i vostri fratelli fedeli a Dio sono accanto a voi e se gli occhi della vostra carne non li vedono, il vostro spirito li deve accogliere e li può sentire.

Allora, figli miei, coraggio! Il cammino di mio Figlio non è una passeggiata ma è la strada più bella che si possa percorrere. Quando scalate una montagna faticate, incontrate i sassi e tanti ostacoli; m quando arrivate in cima vedete tutto quello che sulla terra piana non potevate vedere.

Vi benedico con tutto il mio amore e vi sono vicina, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!”

[1] Cfr. Fil 2, 10

  • [2] Cfr. Gn 3, 15

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi