Questa solennità sia l’inizio del vostro anno liturgico

7 agosto 2020 – Solennità di Dio Padre

Messaggio di Dio Padre

Questa solennità sia l’inizio del vostro anno liturgico

 

 

 

“Carissimi figli,

vi ringrazio perché siete qui oggi e per la celebrazione di questa solennità, che ho fortemente voluto. Desidero che questo giorno, il 7 agosto di ogni anno, sia per voi l’inizio e il culmine del vostro anno liturgico e di tutte le vostre celebrazioni.[1]

Ogni anno, in questo giorno, rinnoverò la mia alleanza con voi e voi con me. Mi consacrerete la Terra e tutte le sue sofferenze, specialmente quelle dei miei figli che mi invocano. Io farò scendere potentemente il mio Spirito su di voi e su tutta la mia Chiesa presente sulla Terra (la Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo n.d.r.).[2] La potenza di questo memoriale si ripercuoterà sulla Terra e su tutto il mio popolo presente nell’Universo.

Subito dopo, il 15 agosto di ogni anno, celebrerete la solennità di Maria assunta in Cielo, Madre e Regina della nuova creazione. La celebrerete con questo titolo, perché Maria vi ha aperto la strada verso la nuova creazione. È l’unica creatura, dopo mio Figlio, che è passata in corpo e anima attraverso la Grande Barriera del Cielo, come un giorno farete tutti voi, quando entrerete nella nuova creazione.

Così, con le celebrazioni del Padre e della Madre, darete inizio al vostro anno liturgico e alla vostra missione per i mesi che verranno. Ciò è molto importante, perché questa Chiesa[3] deve avere il proprio anno liturgico, con le sue feste e solennità, e la propria dottrina. So di poter contare su di voi e per questo vi ringrazio.

Figlioli, come vedete, la Terra è in difficoltà, è nella sofferenza più profonda ed è immersa nel buio. Io però desidero scuotere la Terra, farla tremare con il mio amore. Io non colpisco la Terra con il male, come molti pensano, perché il male non mi appartiene, non è parte di me né mai lo sarà. Io tocco la creazione con il mio amore. Il mio amore è luce e la luce è vita.[4] Di fronte al mio amore, il Male si ribella e si manifesta. Mette in atto tutto ciò che può per contrastare il mio amore ed offuscare la mia luce.

Perciò non dovete stupirvi: quanto più il vostro cammino avanza nella luce, tanto più le tenebre si rivelano e manifestano il loro odio verso di voi e verso i veri figli di Dio. Voi, però, non dovete temere perché il mio amore vi protegge. La mia luce respinge le tenebre da ciascuno di voi, da tutto il mio popolo e dall’intero pianeta. Questo avviene se c’è un popolo che si immola, prega e si offre per mezzo di mio Figlio, nella potenza dello Spirito Santo, attraverso il Cuore Immacolato di Maria.

Vi è stato chiesto un cammino verso il perdono[5] che è sempre un’immersione nella mia luce. Senza la mia luce, le tenebre regnano sulla Terra e lo vedete bene. Purtroppo, di fronte al mio amore, molta parte dell’umanità fugge perché ne ha paura.[6] Teme di essere giudicata e di mostrarsi per quello che è. Allora si rivolge a Lucifero e ad altri idoli, che essa stessa crea, nella speranza di essere salvata senza troppo impegno, ma non può essere così. Solo il mio amore vi può salvare, non c’è altra via di salvezza per voi. Il mio amore si è fatto carne in mio Figlio Gesù, che opera incessantemente attraverso lo Spirito Santo, presente in modo speciale nel Cuore di Maria.

La vostra battaglia si fa più dura, figlioli. Le potenze delle tenebre non vi sopportano, Lucifero vi odia di un odio violento. Cercheranno di seppellirvi sotto il fango, ma io vi darò le ali della libertà per volare sopra tutto il fango del mondo. Lo guarderete dall’alto e lo supererete.

Non potete aspettarvi dal mondo carezze e dolcezze perché vi odia; ma come avete sentito, mio Figlio ha vinto il mondo[7]. Il suo Sangue vi ricopre e vi protegge. Il sigillo del suo Sangue è su di voi ed ha il potere di respingere il male. Satana vede il sigillo, vede il Sangue di mio Figlio e passa oltre.[8] Nessuno potrà toccarvi, però sarete provati, affinché si rafforzi la vostra fedeltà. Non vi chiedo altro che la fedeltà al mio amore, alla mia vita, alla parola di mio Figlio e a tutto quello che avete ricevuto in questi anni. Non temete e non arretrate mai di fronte a nessuna minaccia. Nulla vi può colpire, perché io sono in mezzo a voi, come roccia eterna, per proteggervi e per difendervi.

Siete il mio piccolo gregge che ho strappato alla morte e al male. Perciò non temete il lupo, anche quando lo sentite ululare. Pensate soltanto a cercare me, per mezzo di mio Figlio, nello Spirito Santo, attraverso il Cuore Immacolato di Maria. Cercate solo il mio amore. Al lupo penserò io.

Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

[1] L’incontro con Dio Padre è fonte e culmine della nostra vita in Dio

[2] Molte volte ed in molti modi ci è stato ricordato che la Chiesa fondata da Gesù è unica in tutto l’Universo e si sta manifestando nella sua dinamicità, al fine di preparare la venuta gloriosa di Cristo. La Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo ha in sé la potenza per superare le divisioni fra i cristiani della Terra e portare l’umanità di tutti i pianeti a far parte del Corpo Mistico di Cristo.

[3] Qui come in tutte le nostre pubblicazioni, col temine Chiesa, intendiamo riferirci unicamente alla „Chiesa di Gesù Cristo dell’Universo“, alla quale apparteniamo.

[4] Cfr. Gv 1, 4

[5] Si riferisce al messaggio di Maria Santissima del 2 agosto 2020 “Camminate verso il perdono”

[6] Vedi “Oltre la Grande Barriera” Cap. 1 pagg. 26-31

[7] Cfr. Gv 16,33

[8] Cfr. Es 12, 21-24