www.lucidellesodo.it

Siti ufficiali Multilingue
  • A La Nueva Creación a cargo de Stefania Caterina
  • Az Új Teremtés felé
  • DE
  • ENG
  • fr
  • HR
  • La Nueva Creacion
  • portoghese
  • rep.ceca
  • ro
  • Towards the New Creation by Stefania Caterina
Newsletter
Archivio articoli
DVD video – Audiolibro

dvd 1-raccolta video

DVD video 1 e 2

audiolibro1

RICHIEDI QUI

Cari lettori e lettrici,
Ringraziamo tutti quanti ci aiutano a divulgare i messaggi relativi alle rivelazioni ricevute da Stefania Caterina, e pubblicati nel suo sito Verso La Nuova Creazione  (©Luci dell’Esodo srl).
 
Vi invitiamo pertanto a non copiare e incollare i messaggi di Stefania Caterina, producendo altri siti emulativi, ma a permettere l’accesso al nostro sito tramite link; così da lasciare l’originalità e l’identità di questo progetto integra e non generalizzata con altri contenuti.
 
Il Nucleo Luci dell’Esodo offre la vita per il servizio a questo progetto, con il compito di proteggerne l’integrità e l’originalità.
Con la disponibilità a collaborare con tutti voi, per valorizzare gli impulsi che lo Spirito opera nel suo popolo, vi ringraziamo, benediciamo e accompagniamo con la preghiera e l’offerta della vita a Dio.
 
Il Nucleo 
Luci dell’Esodo

Essere la luce dell’universo

STAMPA

di Tomislav Vlašić

Carissimi lettori,

proseguendo il nostro cammino, possiamo trovare nuvole, nebbia, confusione. Del resto, vi abbiamo annunciato questo tempo: tempo di meraviglie e di luce per chi accetta Gesù Cristo e si unisce misticamente a lui attraverso il Cuore Immacolato di Maria; tempo di sofferenza e confusione per chi lo rifiuta. Riflettiamo assieme per comprendere dove ci troviamo noi.

Visitando diversi siti o leggendo qua e là, troviamo tantissime profezie per questo tempo e per il futuro, alcune delle quali riguardano Papa Francesco. Sono spesso contrastanti fra loro. Si tratta, in molti casi, di esperienze “straordinarie” assolutizzate; atteggiamenti mediante i quali si vuole “dominare” il mistero e assegnare a Dio delle “regole di comportamento”. Tante persone volano sulle ali delle emozioni e dei fenomeni ma non conoscono né le cause né i fini dei fenomeni stessi. È ancora più grave se questi atteggiamenti sono assunti dai cristiani, i quali dovrebbero essere la luce del mondo e il sale della terra (Mt 5, 13-14).

Desidero proporvi un percorso di riflessione in alcuni punti.

1. Impariamo dall’esperienza dei primi cristiani, così come ci viene riportata da San Luca al capitolo 4 degli Atti degli apostoli. Durante la persecuzione degli apostoli, la comunità dei fedeli elevava a Dio la sua angoscia, chiedendogli di glorificare il suo Cristo:

“Perché i pagani si sono agitati con orgoglio?

Perché i popoli hanno fatto

dei complotti inutili?

I re della terra si sono messi in stato di allarme,

e i capi degli eserciti si sono accordati tra di loro

contro il Signore

e contro il suo Messia” (Sal 2, 1-2).

Dove sono oggi i pagani? Dove stanno i re, i capi? Li possiamo facilmente vedere attorno a noi e sottometterli al Re dei re, Gesù Cristo? Le esperienze personali assolutizzate chiudono le anime in se stesse: non lasciano spazio agli altri, nemmeno a Dio; si contraddicono in se stesse e tra di loro. Carissimi, le percezioni e le esperienze che si impongono agli altri, che pretendono di stabilire quello che Dio dovrebbe fare, generano gli stessi frutti contraddittori. Dietro ai capi e ai re che si nascondono in certe anime, agisce Lucifero che vuole essere come Dio, che soffia e gonfia tali anime, le utilizza per creare confusione e tenebre; sfrutta il loro egoismo ed egocentrismo. Da qui nascono le false profezie.

I veri cristiani, figli della luce, si spogliano di ogni egoismo e prepotenza. Consapevoli del limite di creature che portano in sé, si aprono a Colui che governa l’universo e pregano che egli regni:

“Ma ora, o Signore, guarda come ci minacciano

e concedi a noi, tuoi servi,

di poter annunziare la tua parola con grande coraggio.

Fa vedere la tua potenza,

e fa in modo che avvengano ancora

guarigioni, prodigi e miracoli,

quando invochiamo Gesù, il tuo santo servo” (At 4, 29-30).

“Appena ebbero finito di pregare, il luogo nel quale erano riuniti tremò: lo Spirito Santo venne su ciascuno di loro e cominciarono ad annunziare la parola di Dio con coraggio” (At 4, 31).

2. Assumiamo il comportamento giusto.

– Dio prenda il posto centrale nell’attività della vostra anima: “Fa vedere la tua potenza”; si manifesti il tuo Cristo per mezzo dei segni; si manifesti lo Spirito Santo che ci guidi a Dio Trino e Uno; usaci come strumenti per governare in noi e attorno a noi l’universo…

– I sette grandi Arcangeli sono perfetti in questo atteggiamento. Collaboriamo con loro e lasciamo che ci aiutino ad assumere degli atteggiamenti sani davanti a Dio. Da loro non vengono false profezie. Nelle nostre esperienze, spesso abbiamo rivolto delle domande agli Arcangeli; pur essendo spiriti puri, molte volte ci hanno risposto dicendo:  “Non sappiamo”… “Dio non ci ha comunicato questo…” “Soltanto Dio, nel suo pensiero, sa come e quando farà questo”…ecc.

– L’atteggiamento di Maria Santissima era simile: davanti al mistero dell’incarnazione del Figlio di Dio, ha preso umilmente coscienza del suo limite ed ha chiesto luce a Dio. La risposta non si è fatta attendere e l’angelo le ha detto: “Lo Spirito Santo verrà su di te, l’Onnipotente Dio, come una nube, ti avvolgerà. Per questo il bambino che avrai sarà santo, Figlio di Dio” (Lc 1, 35). Tutto ciò che è avvenuto in lei era opera di Dio Onnipotente.

Davanti a suo figlio crocifisso, Redentore del mondo, Maria Santissima ha creduto a Dio contro ogni speranza umana e Cristo è risorto. Con umiltà e pazienza in mezzo alle prove, è arrivata ad essere assunta in cielo; ciò non è avvenuto per le sue capacità, neppure in un tempo scelto da lei, pur essendo la Madre del Figlio di Dio.

– San Paolo, nonostante le sue grandi esperienze soprannaturali, ci ha insegnato ad accettare i nostri limiti. Ci ha trasmesso queste parole di Cristo: “Ti basta la mia grazia. La mia potenza si manifesta in tutta la sua forza proprio quando uno è debole” (2Cor 12, 9). Le nostre capacità e percezioni, i nostri carismi sono limitati: “Ora la nostra visione è confusa, come in un antico specchio; ma un giorno sarò faccia a faccia con Dio. Ora lo conosco solo in parte, ma un giorno lo conoscerò pienamente come lui conosce me. Ora dunque ci sono tre cose che non svaniranno: fede, speranza, amore. Ma più grande di tutte è l’amore” (1Cor 13, 12-13). L’amore puro e sublime verso Dio apre la nostra vita ad essere trasformata e portata nella nuova creazione.

3. Gesù Cristo insegna e apre la strada per entrare nella luce eterna.

– Ci insegna a lasciare tutto lo spazio interiore allo Spirito Santo che ci orienta in ogni momento della vita. Dobbiamo essere sottomessi a lui. Gesù ha detto a Nicodemo: “Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere in modo nuovo. Il vento soffia dove vuole; uno lo sente, ma non può dire da dove viene né dove va. Lo stesso accade con chiunque è nato dallo Spirito” (Gv 3, 7-8).

– Gesù ci dà l’esempio. Ha dichiarato: “Il mio cibo è fare la volontà di Dio che mi ha mandato, e compiere la sua opera fino in fondo” (Gv 4, 34). Questo lo ha dimostrato davanti alla prova della morte: “Abbà, Padre mio, tu puoi tutto. Allontana da me questo calice di dolore! Però, non fare quello che voglio io ma quel che vuoi tu” (Mc 14, 36). “Abbassò se stesso, fu obbediente fino alla morte, alla morte di croce” (Fil 2, 8). Perciò è stato esaudito, glorificato. Gesù è risorto. Da questa sottomissione a Dio Padre è nato il Nuovo Adamo.

Solo attraversando questa porta nasce l’uomo nuovo, la creazione nuova. Sottomessi alla guida di Dio entreremo nella luce e saremo “la luce del mondo”. Se vogliamo essere noi le guide verso la Luce, mettendoci al posto di Gesù e dello Spirito Santo, rimarremo nella morte e porteremo le tenebre agli altri. Questo può avvenire in certe anime se non accettano i tre cardini del Regno di Dio che sono: l’offerta a Gesù attraverso il Cuore Immacolato di Maria, l’immacolatezza-integrità della vita e la comunione universale.

Carissimi lettori, lasciatevi trasformare in creature nuove. Allora dentro di voi ci sarà una grande luce e non avrete bisogno di attaccarvi ai falsi profeti: lo Spirito Difensore respingerà da voi ogni tipo di tenebra.

Vi accompagno con la mia preghiera e offerta e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

TwitterGoogle+PinterestFacebook

Scrivici

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Appuntamenti 2018
Qui la Rubrica degli incontri del popolo a cura del nucleo dei medici e sacerdotale - http://www.fortezzadellimmacolata.org
Qui la Rubrica degli incontri del popolo
a cura del nucleo dei medici e sacerdotale
www.fortezzadellimmacolata.org
Per informazioni contattateci.

Appuntamenti 2018

GENNAIO - sabato 13 domenica 14. Ghedi
FEBBRAIO - sabato 3 domenica 4.  Ghedi
MARZO - sabato 3 domenica 4.  Ghedi
MARZO - da mercoledì 14 a domenica 18. Međugorje
APRILE - da sabato 28 a martedì  1 Maggio. Ghedi
MAGGIO - domenica 13 in giornata. Ghedi
GIUGNO - venerdì 1-sabato 2- domenica 3. Ghedi
LUGLIO - da sabato 30 Giugno a domenica  1 Luglio. Ghedi
LUGLIO - GIOVANI da martedì 17a domenica 22. Međugorje
AGOSTO - da giovedì  2 a domenica  5. Ghedi
AGOSTO - da domenica 12 a venerdì 17  Međugorje
AGOSTO - GIOVANI  da lunedì  27 Agosto a domenica  2 Settembre Ghedi
SETTEMBRE - sabato  1- domenica 2. Ghedi
NOVEMBRE - da giovedì 1-2-3- a domenica 4. Ghedi
DICEMBRE - da venerdì  7 a domenica 9. Ghedi
Per informazioni contattateci.
Che Dio vi benedica!!!
Fondazione  Fortezza dell’Immacolata

Međugorje
 

Ghedi

IL SEGNO è UNA CROCE 1

Tel. n. +39.3316709504

fax n. +39.019 2070460

redazione@lucidellesodo.it

Il cammino del popolo nuovo

Il cammino del popolo nuovo.cop-001

Indice Articoli

Intervista a Canale 5 - 4 ottobre 2008

Salone Internazionale del libro - Torino, Maggio 2009

Oltre la grande barriera, presentazione del libro di Stefania Caterina

Intervenuti: Renzo Allegri, Massimo Centini, Selma Chiosso, don Ermis SEGATTI

.

Incontro con Stefania Caterina -18.Dicembre 2011 -1.parte

Incontro con Stefania Caterina - 18 Dicembre 2011 - 2.parte

.

Intervista a Stefania Caterina 11.Novembre 2010

.

.

Intervista

Contact Us

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia