www.lucidellesodo.it

Siti ufficiali Multilingue
  • A La Nueva Creación a cargo de Stefania Caterina
  • Az Új Teremtés felé
  • DE
  • ENG
  • fr
  • HR
  • La Nueva Creacion
  • portoghese
  • rep.ceca
  • ro
  • Towards the New Creation by Stefania Caterina
Newsletter
Archivio articoli
DVD video – Audiolibro

dvd 1-raccolta video

DVD video 1 e 2

audiolibro1

RICHIEDI QUI

Cari lettori e lettrici,
Ringraziamo tutti quanti ci aiutano a divulgare i messaggi relativi alle rivelazioni ricevute da Stefania Caterina, e pubblicati nel suo sito Verso La Nuova Creazione  (©Luci dell’Esodo srl).
 
Vi invitiamo pertanto a non copiare e incollare i messaggi di Stefania Caterina, producendo altri siti emulativi, ma a permettere l’accesso al nostro sito tramite link; così da lasciare l’originalità e l’identità di questo progetto integra e non generalizzata con altri contenuti.
 
Il Nucleo Luci dell’Esodo offre la vita per il servizio a questo progetto, con il compito di proteggerne l’integrità e l’originalità.
Con la disponibilità a collaborare con tutti voi, per valorizzare gli impulsi che lo Spirito opera nel suo popolo, vi ringraziamo, benediciamo e accompagniamo con la preghiera e l’offerta della vita a Dio.
 
Il Nucleo 
Luci dell’Esodo

“Lascia che i morti seppelliscano i loro morti…”(Lc 9, 60)

Carissimi lettori,

l’arrivo del nuovo anno ci porta ad un’attenzione e ad una responsabilità ancora più grandi nei confronti dell’opera di Dio che abbiamo riconosciuto e per la quale abbiamo offerto la nostra vita. Infatti, oggi più che mai siamo invitati a partecipare attivamente alla realizzazione dei piani di Dio per questo tempo, come potrete comprendere dalla lettura del messaggio di San Michele arcangelo.

Leggendolo, vi accorgerete che si tratta di qualcosa di più di un semplice messaggio: lo definirei un documento che annuncia i programmi di Dio per la Terra e per l’intero universo. Perciò ritengo inutili le mie riflessioni che nulla potrebbero aggiungere ai forti contenuti del discorso di San Michele.

Non mi rimane dunque che pregare per voi, insieme a tutti i miei collaboratori, affinché possiate comprendere l’importanza di questo messaggio, e vi sia sempre più chiaro il posto che Dio vi ha riservato nei suoi piani e in questo tempo.

Vi benedico in Cristo e vi auguro un felice anno col Signore. Dio vi dia pace.

Messaggio di San Michele arcangelo del 6 gennaio 2013, Epifania del Signore

re magi

“Carissimi fratelli e sorelle della Terra, vi porto il saluto di Dio Altissimo e vengo, per suo ordine, ad annunciarvi alcune cose importanti per il futuro di tutta l’umanità.

Come ben sapete, nell’anno 2012 che si è appena concluso, Dio aveva chiesto all’umanità della Terra se intendesse o meno accogliere Gesù Cristo come Figlio di Dio e Salvatore, sottomettendosi pienamente a lui. Questa risposta era la condizione essenziale per dare l’avvio alla grande missione universale della Chiesa, popolo di Dio: portare ad  ogni pianeta dell’universo l’annuncio della salvezza. Questa missione avrebbe dovuto iniziare fin dalla Pentecoste ma così non è stato, come vi è stato ampiamente spiegato in questi anni.

Era desiderio di Dio che l’umanità della Terra, al termine del 2012, rispondesse positivamente al suo invito e fosse a capo della missione universale, perché proprio sulla Terra Gesù Cristo si è incarnato, è morto ed è risorto a favore di tutta l’umanità dell’universo. I fratelli dell’universo fedeli a Dio, capaci di muoversi liberamente nello spazio, avrebbero messo a disposizione della vostra umanità la loro scienza e i loro mezzi, operando in piena comunione con voi per portare a compimento questa sublime missione.

La missione universale del popolo di Dio è una fase importantissima del piano di Dio, attraverso il quale ogni realtà presente in cielo e in terra sarà ricapitolata in Cristo, per essere da Cristo consegnata al Padre alla fine dei tempi. La ricapitolazione in Cristo dell’intera creazione precede la venuta gloriosa di Cristo, che segnerà la fine della creazione vecchia e l’inizio della creazione nuova.

Lungo tutta la vostra storia, Dio vi ha instancabilmente richiamato alla conversione, suscitando profeti e santi, fino a mandarvi suo Figlio Gesù Cristo. Fino ai vostri giorni, Dio vi ha messo a disposizione ogni mezzo per aiutarvi a comprendere il vostro destino. Vi ha mandato Maria Santissima, Madre di Gesù e Madre vostra, apparsa innumerevoli volte sulla Terra. Dio non vi ha nascosto nulla dei suoi piani: mediante Gesù Cristo, vi ha rivelato il suo desiderio di essere Padre di ogni uomo e vi ha comandato di evangelizzare tutte le genti; vi ha parlato della nuova creazione.

Il piano di ricapitolare in Cristo ogni cosa in cielo e in terra, di cui parla la Bibbia,[1] vi è stato annunciato e spiegato ripetutamente, attraverso i libri e i messaggi che avete imparato a conoscere attraverso questo sito.

Dio ha fissato il termine dell’anno 2012 come limite oltre il quale, in mancanza di una risposta affermativa da parte della vostra umanità, avrebbe provveduto diversamente, affidando la missione di evangelizzare l’universo alle umanità fedeli a lui, con a capo una di queste umanità.. L’anno 2012 è finito e Dio desidera che siate messi a conoscenza di quanto è avvenuto e sta avvenendo nell’universo, a cominciare dalla Terra.

Comincio dunque col dirvi che Dio ha agito profondamente nelle anime e molti di voi si sono risvegliati. I contenuti dei libri e dei messaggi che avete conosciuto tramite questo sito, sono giunti là dove dovevano giungere. Dio ha i suoi mezzi, ordinari e straordinari, per trasmettere il suo messaggio a chi lo ama, a chi ha fede ed è umile e generoso, proprio come sta scritto:“…Insegnerà agli umili la sua via”.[2] Dio è Dio e nessuno lo può ostacolare né fermare. Perciò vi assicuro che la diffusione di questi messaggi, nonostante gli ostacoli e le difficoltà, è stata capillare, dentro e fuori la Chiesa, al di là di quello che potreste immaginare.

Era necessario portare il popolo di Dio a conoscenza di tali contenuti. Infatti, essi non sono da considerarsi rivelazioni fra le tante, ma costituiscono un potente richiamo profetico per questi tempi, strettamente legato alle apparizioni mariane di Fatima e di Medjugorje, che sono state un intervento enorme e diretto di Dio nella vostra storia, del quale non siete ancora pienamente consapevoli. Durante queste apparizioni, la Madonna ha toccato molti aspetti della vita spirituale ma le sue parole sono state troppo spesso interpretate umanamente, ridimensionate o taciute perché scomode. Tutto ciò che vi è stato trasmesso attraverso questo sito, rappresenta il completamento naturale e l’approfondimento di quanto la Madonna ha spiegato, su un livello più generale e con linguaggio più semplice rivolto a grandi masse di fedeli, sia a Fatima che a Medjugorje.

Sulla base di quanto vi è stato rivelato in questi anni, si sono formati sulla Terra molti nuclei di persone desiderose di partecipare attivamente al piano di Dio di ricapitolare in Cristo ogni cosa. Nonostante le difficoltà, si è formato un piccolo resto sulla Terra, fedele a Dio e pronto a mettersi a sua disposizione. Dio ha gradito questo piccolo resto; lo ama e lo protegge. Tuttavia, il numero di persone pronte a donarsi fino in fondo, non è stato giudicato da Dio sufficiente ad affrontare la missione di evangelizzare l’intero universo.

Purtroppo, la maggior parte dell’umanità della Terra per l’ennesima volta ha ignorato o rifiutato l’invito di Dio. Anche molti cristiani sono rimasti indifferenti, altri si sono apertamente opposti a tale annuncio in nome della “sana dottrina”; altri hanno deriso i contenuti di questi messaggi, giudicandoli strani, fantasiosi, estranei al cammino della Chiesa. Ciascuno ha fatto la scelta che ha ritenuto opportuna, nella libertà della sua coscienza.

Dio ha atteso pazientemente, senza forzare nessuno. Ora il tempo dato alla Terra per decidersi è scaduto e Dio ha preso le sue decisioni, che vi riassumo in alcuni punti per facilitare la vostra comprensione e permettervi di riflettere e pregare.

  1. 1. La missione di evangelizzare l’universo è stata affidata alle umanità fedeli a Dio, ed una umanità in particolare sarà a capo dell’intera missione. Essere a capo, in questo caso, ha un significato ben diverso da quello che intendete sulla Terra. Infatti, non si tratta di creare una gerarchia simile a quelle della Terra, dove qualcuno comanda ed altri obbediscono,  quanto piuttosto di assicurare il coordinamento delle varie azioni previste, per far sì che la missione raggiunga i suoi obiettivi. Tutte le umanità fedeli agiranno all’unisono e la loro comunione sarà la loro vera forza, superiore a quella dei loro mezzi.

Il Signore dell’universo ha chiesto alle umanità fedeli di scegliere esse stesse il popolo che ritengono più idoneo ad essere a capo della missione. I popoli fedeli a Dio hanno scelto l’umanità di Alfa Centauri per la sua fedeltà assoluta, per le sue vaste conoscenze scientifiche e tecnologiche e per la collocazione del suo pianeta che lo rende idoneo a fungere da base. Questo popolo fornirà uomini, mezzi, ed anche spazi adatti perché i fratelli che viaggeranno nell’universo possano riposare e pregare. Gli abitanti dei pianeti fedeli a Dio che non saranno impiegati direttamente nella missione avranno il compito di pregare e di offrirsi a Dio per i missionari e per i popoli da evangelizzare.

  1. 2. Dio ha previsto che la missione dei fratelli fedeli inizi oggi, nel giorno in cui la Chiesa della Terra ricorda la manifestazione del Signore. Questo è un giorno importantissimo nella storia della salvezza.

Voi ricordate oggi la visita dei Re Magi giunti ad adorare Gesù guidati da una stella; molti di voi ritengono si tratti di figure leggendarie, ma quei re vennero davvero a visitare il piccolo Gesù.  Non provenivano dal lontano oriente ma dallo spazio: si trattava di re e sacerdoti delle umanità fedeli a Dio. Venivano ad adorare il Dio fatto Uomo, a promettergli fedeltà e mettersi a sua disposizione; così facendo, riconoscevano e accettavano l’opera di redenzione di Gesù Cristo a nome di tutte le umanità fedeli.

Venivano anche a ringraziare la Vergine Maria e a venerarla come loro Madre; a ringraziare e venerare San Giuseppe, il giusto fra i giusti.  La loro astronave si fermò sul luogo dove si trovava Gesù e scintillava di una luce meravigliosa; quella luce era il saluto di tutte le umanità fedeli al Salvatore dell’universo. Gli uomini della Terra videro bene quel segno, lo ritennero una stella particolare, un fenomeno grandioso della natura.

Quegli uomini venivano anche per incontrare il re Erode ed informarlo di ciò che stava avvenendo; Dio desiderava che il popolo di Israele conoscesse l’avvenimento tanto atteso della nascita del Messia. Molte volte Dio ha mandato al suo popolo messaggeri provenienti da altre umanità, non era certo la prima volta; gli uomini della Terra non sempre li hanno conosciuti per quello che erano:  di volta in volta, li hanno scambiati per angeli, per figure mitiche, dèi, ecc.  Sapete bene come ha reagito Erode, ha temuto di perdere il suo trono e ha cercato di eliminare il Re dei Re, ordinando un’orribile strage di innocenti, una delle tante della vostra storia.[3]

Mostrandosi a quei re, Gesù si è mostrato a tutte le umanità dell’universo fedeli a Dio fin dalla creazione, che tanto avevano pregato per la venuta del Messia, che avevano aiutato molte volte il popolo eletto di Israele. Era dunque giusto che Gesù si mostrasse loro come si è mostrato all’umanità della Terra. Perciò Dio ha scelto questo giorno per dar inizio alla missione che ha come scopo quello di manifestare a tutti i popoli dell’universo la salvezza del Signore.

  1. 3. L’inizio della missione universale è la fase che precede direttamente la venuta gloriosa di Cristo, che porrà fine alla storia come la conoscete ora e segnerà l’inizio della creazione nuova. Prima di questo, secondo le parole di Gesù, è necessario che il  Vangelo del regno sia annunciato a tutti i popoli[4]. Tutto ciò che esiste deve essere ricapitolato in Cristo per poter entrare nella creazione nuova.

Oggi, i fratelli fedeli a Dio partono per annunciare che Gesù ha salvato l’umanità e che il regno di Lucifero sta per finire. I pianeti che attendono questo annuncio sono molti; sono molti gli uomini e le donne che devono essere liberati dalla schiavitù del peccato e dalla sottomissione alle forze tenebrose.

Siate consapevoli della grandezza di questo giorno e rallegratevi! Inizia una missione quale mai si è vista fino ad oggi. Dall’andamento di tale missione dipende il destino di tutto l’universo: quanto più velocemente sarà dato e accolto l’annuncio della salvezza, tanto più sarà affrettato il ritorno glorioso di Gesù. Pregate dunque per i vostri fratelli missionari nell’universo e per quanti attendono la salvezza perché i loro cuori siano aperti.

  1. 4. Passiamo ora alla situazione della Terra. La vostra umanità avrebbe dovuto essere a capo dell’intera missione universale, ma si è volontariamente sottratta a tale compito. La realtà dell’universo è nascosta agli occhi della maggior parte di voi, sia per l’ottusità e la malafede dei vostri capi politici e religiosi, sia per la sostanziale freddezza della vostra umanità verso Dio. Perciò l’umanità della Terra deve cedere il posto a quella di Alfa Centauri, e passa inevitabilmente in secondo piano.

La decisione di Dio riguardo alla Terra è da leggere in un’ottica di giustizia ma anche di bontà e misericordia: Dio non poteva permettere che un’umanità fragile e impreparata come la vostra, portasse il peso di una responsabilità tanto grande. Sarebbe stato diverso se la maggior parte dell’umanità della Terra avesse risposto all’invito del Signore: sarebbe stata preparata velocemente da Dio, con l’aiuto dei fratelli fedeli e affiancata in questa missione da altre umanità, come vi è stato spiegato molte volte. Così non è stato.

Tuttavia, Dio non ha dimenticato i suoi figli della Terra che gli sono fedeli, che hanno sofferto e offerto a lui la loro vita. Non ha dimenticato le preghiere e le lacrime dei profeti e dei santi, né il sangue di tanti martiri. Soprattutto, non ha dimenticato ciò che suo Figlio ha detto, fatto e patito su questo vostro pianeta, né i meriti infiniti di Maria Santissima e di San Giuseppe.

Perciò Dio ha lasciato al piccolo resto della Terra il compito e il privilegio di evangelizzare la Terra stessa. Avrebbe potuto inviare sul vostro pianeta le umanità fedeli per compiere ciò che voi non avete ancora compiuto, dato che il Vangelo non è ancora giunto a tutte le genti della Terra. Dio, però, ha voluto lasciare a voi ogni iniziativa per evangelizzare la Terra. I fratelli fedeli si limiteranno ad aiutarvi, nei modi e nei tempi stabiliti da Dio; egli vi ha promesso il loro aiuto ed essi verranno, perché Dio mantiene le sue promesse. Il loro intervento, però, sarà molto più limitato rispetto a quello che sarebbe stato se la Terra avesse risposto positivamente e fosse stata a capo della missione; anche questa è giustizia di Dio.

Spetta a tutti voi il compito di evangelizzare il vostro pianeta che ne ha estremo bisogno: sulla Terra regna essenzialmente il paganesimo, il cuore degli uomini è lontano dal vero Dio. Spetta a tutti i nuclei che si sono formati in questi anni, soprattutto ai nuclei portanti, il compito di aprire la strada a quanti sono di buona volontà. Dio non vi chiede grandi opere, quanto piuttosto di vivere e testimoniare la vita di Dio e la vita fraterna secondo le leggi di Dio.

Perciò è venuto il tempo di superare ogni divisione e discordia e di lavorare uniti per il Regno di Dio. È tempo che ciascuno di voi perfezioni se stesso, e che ogni nucleo ricerchi la comunione fraterna come sommo bene e come la vera forza capace di evangelizzare. Sappiate che la comunione autentica è la vostra prima testimonianza, e la base sulla quale si fonda ogni intervento straordinario di Dio; neppure i fratelli fedeli potranno aiutarvi se non sarete uniti, se non vi amerete di vero cuore. Essi non verrebbero mai a visitare un nucleo dove ci sono liti e contese, non sarebbe un terreno favorevole alla loro azione.

Perfezionate dunque la vostra vita e aspirate alla santità. Vi è stato detto che immacolatezza, offerta della vita e comunione sono i cardini del regno di Dio;[5] cercate dunque di vivere integri, offerti a Dio, in comunione fra voi e con tutto il Corpo Mistico di Cristo.

Pregate per i defunti, perché anche le anime del Purgatorio possano partecipare in pienezza al piano di Dio ed essere ricapitolati in Cristo. La vostra preghiera è importante per loro, così come è importante la loro preghiera per voi.

Battezzate in Spirito Santo e fuoco quante più anime possibili, secondo ciò che vi è stato insegnato,[6] affinché tutti coloro che lo desiderano possano attingere alla grazia battesimale ed entrare a far parte del popolo di Dio.

Anche se non vi muoverete fisicamente nell’universo, come faranno i fratelli fedeli a Dio, parteciperete comunque in spirito alla loro missione, ed essi contano sulla vostra preghiera. Sentitevi partecipi a tutti gli effetti della grande missione universale; la partecipazione in spirito non è meno importante di quella fisica, ed il compito che vi aspetta sulla Terra non è certamente di secondo piano. Non vi mancheranno le difficoltà, poiché Lucifero sarà sempre più furioso verso Dio e verso i figli di Dio; non potrà farvi alcun male se rimarrete fedeli a Dio e alle sue leggi.

Tenetevi uniti agli strumenti straordinari di Dio in questo tempo: angeli, Nucleo centrale e fratelli fedeli a Dio; vivete un’autentica comunione con loro per essere protetti e aiutati. Questi strumenti intercedono continuamente presso Dio per l’umanità; hanno ora il compito di aprire la strada, con la loro preghiera e con la loro donazione, a tutti coloro che evangelizzeranno l’universo e la Terra.

  1. La giornata di oggi segna una divisione ancora più netta tra i figli di Dio e i figli delle tenebre. Lucifero verrà ulteriormente indebolito dalla potenza che si sprigionerà nell’universo con la partenza della missione universale; Lucifero si oppone da sempre a tale missione ma sa di non poterla più ulteriormente ritardare. La ferocia con cui agirà servirà a nascondere la sua disperazione; perciò non temetelo ma affrontatelo con le armi della fede e della verità, rimanendo uniti a Dio e sarete sempre vittoriosi.

Abbiate coraggio e procedete sicuri. Fate ciò che è alla vostra portata, a seconda della vostra originalità, del luogo e delle circostanze in cui vi trovate a vivere. Niente forzature e niente fanatismi! Vivete con semplicità il Vangelo e gli insegnamenti che avete ricevuto e che riceverete. Vi sarà dato tutto ciò che vi occorre per comprendere sempre meglio la vostra missione. Dio non abbandona assolutamente la Terra, al contrario, desidera che tutto ciò che di bene esiste sul vostro pianeta venga attirato a Cristo, attraverso la vostra testimonianza; avrete aiuto in abbondanza.

  1. 2. Da oggi vi è chiesto un maggiore discernimento: non sprecate le forze per cercare di cambiare i cuori induriti, che non vogliono cambiare. La vostra attenzione deve rivolgersi agli uomini di buona volontà, che non conoscono Dio per ignoranza ma che sono disponibili ad essere istruiti. Non cadete nel tranello di mettervi a discutere con coloro che rifiutano la vostra testimonianza, non cercate di convincere nessuno. Siate rispettosi verso tutti, non giudicate nessuno, siate pronti a rendere testimonianza se vi è chiesto, ma non perdete tempo. 

Sappiate distinguere fra chi vi pone delle domande perché desidera conoscere la verità, e chi ve le pone per cogliervi in fallo, come facevano i farisei con Gesù. A costoro non rispondete e lasciate che sia Dio ad occuparsene. Chi non vuol vedere la verità sarà accontentato: a poco a poco non capirà più cos’è la verità ed entrerà nelle tenebre sempre più fitte. Ognuno avrà ciò che ha scelto.

Non temere, piccolo resto della Terra, piccolo gregge amato da Dio! Comincia a rialzare la testa perché si avvicina Colui che è la tua luce: Cristo glorioso, speranza delle genti. Avanza deciso verso la tua libertà! Non guardare la durezza dei cuori attorno a te, non lasciarti scoraggiare dalla misera condizione della Terra, ma fissa lo sguardo sul vero Dio e sulla stella che brilla per te: Maria, tua Madre, figlia di Dio e figlia della tua umanità. Non occuparti di coloro che rifiutano la vita di Dio e sono già morti, anche se apparentemente vivono; occupati invece di chi desidera rinascere dall’alto. Comprendi le parole del tuo Maestro e Signore che ha detto:  “Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio”

Vi benedico e sono al vostro fianco con le mie schiere, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”


[1] Cfr Ef 1, 8-12

[2] Cfr Sal 25, 9

[3] Cfr Mt 2, 1-12

[4] Cfr Mt 24, 14

[5] Cfr “Oltre la grande barriera” cap. 11

[6] Cfr “Oltre la grande barriera” cap. 9

TwitterGoogle+PinterestFacebook

Scrivici

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Appuntamenti 2017

 

Qui la nuova Rubrica a cura del nucleo dei medici http://www.fortezzadellimmacolata.org

Per informazioni contattateci.

Appuntamenti 2017

Carissimi fratelli e sorelle, vi comunichiamo che l'incontro del mese di Maggio 6- 7 a Ghedi è stato ANNULLATO Riprenderemo il percorso nel mese di Giugno come previsto il 3 e 4 .
Che Dio vi benedica!!! 
Giugno sab. e dom. 3-4 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS)  
Luglio sab. e dom. 1-2 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
LUGLIO dal 12 al 17 viaggio Međugorje (BIH) per i giovani entro i 33 anni 
Vieni, vedi, vivi … Come giovani del Popolo nuovo vi proponiamo giornate di vita, condivisione e preghiera nella nostra Casa-Santuario a Medjugorje,
 iconaRegina della Pace, completamente tuoi - a Gesù attraverso Maria"
 
Agosto mercoledì 2 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornata di  preghiera
Agosto dal 13 al 18 viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Quello che vogliamo proporvi è la possibilità di condividere la Vita nella semplicità e nella quotidianità insieme ai giovani ed altri membri della Fondazione Fortezza dell'Immacolata. Vivremo momenti di lavoro, preghiera e condivisione uniti a Gesù Cristo per conoscerLo, amarLo ed essere felici!!!

Quello che vogliamo proporvi è la possibilità di condividere la Vita nella semplicità e nella quotidianità insieme ai giovani ed altri membri della Fondazione Fortezza dell'Immacolata.
Vivremo momenti di lavoro, preghiera e condivisione uniti a Gesù Cristo per conoscerLo, amarLo ed essere felici!!!

Settembre sab. e dom. 2-3 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
Ottobre sab. e dom. 30 (settembre)-1 (Ottobre) con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
Novembre sab. e dom. 4-5 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
NOVEMBRE dal 29 (Ottobre) al 2 (Novembre) viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Dicembre sab. e dom. 2-3 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
DICEMBRE dal 29 al 2 Gennaio viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Per informazioni contattateci.
Che Dio vi benedica!!!
Fondazione  Fortezza dell’Immacolata

Međugorje
 

Ghedi

IL SEGNO è UNA CROCE 1

Tel. n. +39.3316709504

fax n. +39.019 2070460

redazione@lucidellesodo.it

Il cammino del popolo nuovo

Il cammino del popolo nuovo.cop-001

Indice Articoli

Intervista a Canale 5 - 4 ottobre 2008

Salone Internazionale del libro - Torino, Maggio 2009

Oltre la grande barriera, presentazione del libro di Stefania Caterina

Intervenuti: Renzo Allegri, Massimo Centini, Selma Chiosso, don Ermis SEGATTI

.

Incontro con Stefania Caterina -18.Dicembre 2011 -1.parte

Incontro con Stefania Caterina - 18 Dicembre 2011 - 2.parte

.

Intervista a Stefania Caterina 11.Novembre 2010

.

.

Intervista

Contact Us

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia
   

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi