www.lucidellesodo.it

Siti ufficiali Multilingue
  • A La Nueva Creación a cargo de Stefania Caterina
  • Az Új Teremtés felé
  • DE
  • ENG
  • fr
  • HR
  • La Nueva Creacion
  • portoghese
  • rep.ceca
  • ro
  • Towards the New Creation by Stefania Caterina
Newsletter
Archivio articoli
DVD video – Audiolibro

dvd 1-raccolta video

DVD video 1 e 2

audiolibro1

RICHIEDI QUI

Cari lettori e lettrici,
Ringraziamo tutti quanti ci aiutano a divulgare i messaggi relativi alle rivelazioni ricevute da Stefania Caterina, e pubblicati nel suo sito Verso La Nuova Creazione  (©Luci dell’Esodo srl).
 
Vi invitiamo pertanto a non copiare e incollare i messaggi di Stefania Caterina, producendo altri siti emulativi, ma a permettere l’accesso al nostro sito tramite link; così da lasciare l’originalità e l’identità di questo progetto integra e non generalizzata con altri contenuti.
 
Il Nucleo Luci dell’Esodo offre la vita per il servizio a questo progetto, con il compito di proteggerne l’integrità e l’originalità.
Con la disponibilità a collaborare con tutti voi, per valorizzare gli impulsi che lo Spirito opera nel suo popolo, vi ringraziamo, benediciamo e accompagniamo con la preghiera e l’offerta della vita a Dio.
 
Il Nucleo 
Luci dell’Esodo

La potenza della Croce

Carissimi lettori,

nel messaggio che vi propongo, la Madonna parla della potenza della croce. Affronta anche temi importanti che riguardano i tempi che ci attendono, e ci richiama ad una seria decisione per Dio. Le sue parole sono forti, come quelle di una Madre che desidera il bene per i suoi figli e che conosce i pericoli che essi corrono.

Credo che queste parole ci debbano far riflettere sul nostro modo di vivere e di testimoniare Cristo in questi tempi difficili ma anche grandiosi, nei quali il Signore sta operando per strappare i suoi figli alla corruzione del mondo.

Vi saluto e vi benedico in Cristo. Dio vi dia pace.

Messaggio della Madonna del 14 settembre 2012

– Esaltazione della Santa Croce


“Cari figli, vi benedico in questo giorno importante nel quale venerate la croce di mio Figlio. Oggi non celebrate solo il ricordo del suo supplizio ma il memoriale della potenza che emana dalla croce. Spesso dimenticate la potenza della croce che è grande, molto grande.

Sulla croce, Gesù mi ha affidato a Giovanni e ha affidato Giovanni a me. In quel momento, la mia maternità è esplosa in tutta la sua potenza. La maternità era un dono posto in me fin dal concepimento, ma la croce, la morte e la risurrezione di mio Figlio lo hanno reso pienamente operante; lo stesso è accaduto in Giovanni e in tanti altri lungo i secoli. Tutte le grazie che Dio vi ha donato, al momento del concepimento e nel battesimo, non sarebbero mai attive dentro di voi senza la forza che scaturisce dalla croce di Gesù. La croce è ben più di un simbolo che ricorda il sacrificio di mio Figlio: da essa emana la potenza di Dio, resa operante dal sacrificio di Gesù. Perciò la croce è posta sugli altari: essa testimonia la potenza  operante nel sacramento in virtù del sacrificio di mio Figlio. Per i cristiani la croce non è simbolo di  morte, poiché essa agisce in vista della risurrezione.

Vi invito oggi a rinnovare la vostra fedeltà a mio Figlio che opera in voi attraverso la potenza della croce. Ciascuno di voi è chiamato a portare la propria croce ma non per essere oppresso della croce, bensì per essere riempito dalla potenza che da essa emana e che vi porta direttamente alla risurrezione, sempre che portiate la croce con amore verso mio Figlio.

Offrite sull’altare tutti i doni che avete ricevuto da Dio, affinché la potenza della croce li rinnovi e li rafforzi in vista dei tempi particolari che vi attendono; tempi ricchi di grazie ma anche di battaglie e di pesi attraverso i quali dovrete passare per vincere. Dicendovi questo, non intendo spaventarvi; non avete nulla da temere perché Dio vi darà sempre la forza di compiere ciò che vi è chiesto.

Come vera Madre desidero avvertirvi che vi aspettano tempi difficili; una madre non nasconde mai ai suoi figli il pericolo, anche se questo potrebbe turbarli. Fate in modo che la potenza della croce vi accompagni sempre, tenetevi uniti alla croce di Gesù, perché senza di essa i vostri doni non potranno sbocciare e operare nelle situazioni che vi attendono. Senza la forza della croce non si può sprigionare la potenza della risurrezione.

Nei tempi che verranno, sarà inevitabile lo scontro con lo spirito del mondo; prima o dopo, questo avverrà. Se non avvenisse non sareste un chiaro segno di contraddizione; ricordate che siete un segno di contraddizione per il mondo, così come lo è stato Gesù, perciò il mondo vi considererà molto scomodi. Sarete un segno di contraddizione sempre più evidente e sempre più grande. Infatti, Dio sta agendo nei cuori degli uomini di buona volontà per formarsi un popolo nuovo, fedele a lui fino in fondo; questo popolo sarà un grande segno di contraddizione. Lo scontro tra il popolo nuovo, rinnovato dallo Spirito Santo, e quello vecchio, aggrappato ai propri interessi, sarà inevitabile.

Anche nella Chiesa ci saranno grandi contrasti tra quanti saranno aperti alla novità dei tempi e quanti non lo saranno. È giusto che questo accada, perché solo così Dio potrà rinnovare la sua Chiesa. La Chiesa non può essere un’associazione di persone unite fra loro per fini religiosi, immutabile nei secoli. La Chiesa è un popolo vivo che lo Spirito Santo guida e plasma incessantemente, in cui le persone sono unite fra loro dall’amore di Cristo, per testimoniare al mondo quello stesso amore, a gloria del Padre.

Tempi nuovi si preparano per l’umanità e strade nuove per il popolo di Dio. La novità di Dio non è mai una rivoluzione violenta: è un processo di rinnovamento e di trasformazione che parte dal cuore di ogni uomo di buona volontà e si trasmette ad altri uomini, fino a rinnovare la moltitudine. È un lievito che fa fermentare la pasta, come vi ha spiegato Gesù. Così è accaduto alla venuta di Gesù: pochi uomini, infiammati dall’amore divino, hanno testimoniato il suo insegnamento e molti hanno creduto. Dio trasforma senza distruggere, perché vuole ricuperare tutto il bene che c’è in ognuno di voi. Anche nella Chiesa c’è tanto bene che non andrà perduto; tuttavia, mio Figlio desidera che la sua Chiesa manifesti in pienezza la vita della Trinità, l’unica vita che può salvarvi. Perciò la sua mano passerà nella Chiesa e ristabilirà tutto ciò che è deviato, raddrizzerà i sentieri tortuosi, si manifesterà al suo popolo come unico Signore.

Molte volte il mio Signore mi ha mandato a voi per aiutarvi a capire la sua volontà, per consolarvi nel vostro cammino sulla Terra, un cammino spinoso che ben conosco. Sono apparsa in molti luoghi della Terra e vi ho richiamato incessantemente al bene, alla vita con Dio, al pentimento. Spesso vi ho guarito dalle vostre infermità. Come una vera Madre mi sono chinata su di voi, ma non sono venuta solo per consolarvi: sono venuta per istruirvi nelle cose di Dio, per indicarvi una strada, ma pochi di voi lo hanno compreso. Spesso vi siete limitati a chiedermi una grazia, senza accogliere ciò che volevo dirvi. Come bambini testardi, avete continuato sulla vostra strada di sempre, senza cambiare voi stessi, accontentandovi di una mia carezza senza mai buttarvi fra le mie braccia. Avete affollato i miei santuari, quelli che voi stessi avete costruito, per portarmi le vostre pene, senza mai prendere ciò che veramente avrei voluto darvi: la Vita di Dio che ho portato in grembo e che porto nel mio Cuore: Gesù.

Figlioli, non desidero rimproverarvi ma aiutarvi a comprendere. Ancora una volta vi invito ad offrire la vostra vita a mio Figlio attraverso il mio Cuore di Madre. Mettete voi stessi ed ogni cosa che possedete nelle mani di Dio, lasciatevi trasformare da lui. Rinnovate i vostri pensieri, le vostre preghiere, le vostre aspirazioni. Elevatevi a Dio e lasciate da parte le cose della Terra. Anche se possedete molte cose, una sola è quella che conta: l’amore di Dio; lo troverete quando troverete Gesù nel vostro cuore.

Cercate di crescere come uomini e come credenti. Abbiate con Dio un rapporto di qualità: non basta più recitare frettolosamente una preghiera o partecipare distrattamente a qualche rito. Se vorrete far parte della creazione nuova dovrete lasciarvi rinnovare completamente dallo Spirito Santo, ed essere consapevoli del vostro impegno di cristiani. Come potete fare questo? Mettendovi in cammino seriamente sulle orme di Gesù. Tante volte ed in luoghi diversi, lungo i secoli, vi ho ripetuto l’invito a seguire mio Figlio e a vivere secondo i suoi insegnamenti. Vi ho indicato come fare usando sempre le stesse parole, affinché si imprimessero nelle vostre anime. Sono le parole che vi ripeto anche ora: offerta di voi stessi a Dio, abbandono alla sua volontà, preghiera, penitenza, rinuncia al proprio egoismo, conversione; soprattutto, l’amore verso Dio al di sopra di tutto e di tutti. Sono parole importanti che Dio mi ha mandato a dirvi; ma rimangono vuote se non decidete di morire a voi stessi per risorgere come creature nuove.

Vi richiamo ancora una volta a decidervi per Dio. Figlioli, non avete più molto tempo per farlo perché Dio sta stringendo i tempi, e se ora rimanete passivi vi troverete dopo in grandi difficoltà, perché la mano di mio Figlio passerà velocemente e molte cose cambieranno. Perciò affrettatevi a cercare il Signore; questo è un momento di grazie particolari per quanti vogliono cercare Dio!

Figli miei tanto amati, io sarò sempre con voi e pregherò per voi. Vi dico, però, che sta per finire il tempo delle mie apparizioni sulla Terra. Nei tempi che verranno, potrete sentirmi al vostro fianco nello spirito, solo se sarete uniti a Dio. Le mie apparizioni sono state una grazia straordinaria, concessa gratuitamente a tutta l’umanità affinché si convertisse. Così non è stato: la gran parte dell’umanità non ha creduto alle mie apparizioni, ha deriso e osteggiato quanti hanno creduto. La  Chiesa stessa ne ha fatto oggetto di discussioni e di contrasti senza fine e senza senso. Anche la mia presenza fra voi è diventata un segno di contraddizione, persino nella Chiesa.

Ora il tempo delle grazie gratuitamente date sta per finire e Dio mi manda a dirvelo. Il Signore, Dio dell’universo, non permetterà più a coloro che non credono di oltraggiare i suoi figli, di impedire loro il cammino verso di lui. Tutti siete chiamati ad una scelta definitiva: con Dio o contro Dio; in mezzo non potrà rimanere più nulla.

Per coloro che credono e camminano con fedeltà davanti a Dio si apriranno invece dimensioni nuove: le grazie rifiutate dal mondo ed anche, purtroppo, da molti cristiani saranno elargite ai veri figli di Dio, quelli nei quali non c’è falsità. Il tempo delle ipocrisie è finito, è finito il tempo dei compromessi con la verità. Quanti sono sinceri riceveranno da Dio forza e intelligenza per comprendere nel loro spirito i segni dei tempi e per collaborare con gli strumenti straordinari di Dio, che sono tutti in azione in questo tempo.

Tutti coloro che in questi anni si sono consacrati al mio Cuore con amore e sincerità, che hanno camminato con me, che hanno sofferto e pregato, mi sentiranno molto vicina, perché sarò accanto a loro. La mia presenza sarà percepita dalle anime buone e semplici con la stessa intensità con cui oggi la percepiscono nei miei santuari.

Come vi ho detto, le mie apparizioni sulla Terra cesseranno; tuttavia, il Signore, nella sua grande misericordia, mi ha concesso quanto gli ho domandato: che nei miei santuari continuino ad operare grazie particolari. Ho chiesto per voi questa grazia, per non lasciare privi di aiuto soprattutto quanti fra voi si sono appena decisi per Dio e non sono ancora in grado di sentirmi nello spirito. Se saranno sinceri e fedeli, riceveranno forza e sostegno nei miei santuari. Sappiate, però, che le grazie non saranno più concesse a coloro che visitano i miei santuari senza fede, per pura curiosità, per turismo o per ottenere qualcosa e poi dimenticarsi delle grazie ricevute. Sappiate anche che i miei santuari non saranno più “mercati religiosi”: dovranno essere luoghi di grazia e di silenzio, dove il popolo farà memoria della mia venuta fra voi, e mi onorerà come Madre e Regina. È finito il tempo delle furbizie umane e delle promesse non mantenute. Non si scherza più col Signore: chi promette di seguirlo e di essergli fedele, dovrà farlo sul serio; questo vale per tutti, dal più grande al più piccolo nel popolo di Dio.

Cari figli, non vi sembri duro questo mio linguaggio! Se vi parlo così è perché vi amo immensamente e desidero che possiate un giorno entrare nella creazione nuova. Vi ho richiamato alla serietà di questi tempi ma non desidero che siate turbati. Tutto è nelle mani di Dio e chi si affida a lui non avrà mai nulla da temere. Siate però pronti ad essere segni di contraddizione di fronte al mondo perché questo vi darà la possibilità di essere veri testimoni di Cristo.

Quanto vi ho detto avverrà nei tempi e nei modi previsti da Dio e che solo lui conosce; molto dipenderà dalla decisione degli uomini, da ciò che accadrà dentro alle anime. Perciò vi invito di nuovo a dire SÌ a Dio, lasciando da parte preoccupazioni e timori. Abbiate fede e Dio realizzerà in voi, attraverso di voi e nell’intero universo quanto ha previsto per il bene dei suoi figli. Chi rifiuterà Dio non potrà aver parte alla sua vita; ve lo dico con dolore ma questo è il tempo in cui Dio sta vagliando l’umanità. Dopo tanta Misericordia da parte di Dio, comincia ora il tempo della sua Giustizia; essa è necessaria quanto la Misericordia per salvare l’umanità dalla corruzione di Lucifero. Però non temete: la Giustizia di Dio va sempre a braccetto con la sua Misericordia; se così non fosse, chi di voi potrebbe stare davanti al volto di Dio?

Ho iniziato questo discorso parlandovi della potenza della croce. Ora più che mai questa potenza sarà viva ed operante nel popolo di Dio e terrà a distanza il nemico. Ve lo dico come vostra Madre: abbiate fede e amate Dio, il resto lasciatelo a lui ed egli compirà perfettamente la sua opera. Non è più tempo di affannarsi per le cose che passano, è tempo di impegnarsi per il regno di Dio con grande responsabilità. Vi sono vicina e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.



Cfr Lc 2, 33-34

TwitterGoogle+PinterestFacebook

Scrivici

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Appuntamenti 2017

 

Qui la nuova Rubrica a cura del nucleo dei medici http://www.fortezzadellimmacolata.org

Per informazioni contattateci.

Appuntamenti 2017

Carissimi fratelli e sorelle, vi comunichiamo che l'incontro del mese di Maggio 6- 7 a Ghedi è stato ANNULLATO Riprenderemo il percorso nel mese di Giugno come previsto il 3 e 4 .
Che Dio vi benedica!!! 
Giugno sab. e dom. 3-4 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS)  
Luglio sab. e dom. 1-2 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
LUGLIO dal 12 al 17 viaggio Međugorje (BIH) per i giovani entro i 33 anni 
Vieni, vedi, vivi … Come giovani del Popolo nuovo vi proponiamo giornate di vita, condivisione e preghiera nella nostra Casa-Santuario a Medjugorje,
 iconaRegina della Pace, completamente tuoi - a Gesù attraverso Maria"
 
Agosto mercoledì 2 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornata di  preghiera
Agosto dal 13 al 18 viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Quello che vogliamo proporvi è la possibilità di condividere la Vita nella semplicità e nella quotidianità insieme ai giovani ed altri membri della Fondazione Fortezza dell'Immacolata. Vivremo momenti di lavoro, preghiera e condivisione uniti a Gesù Cristo per conoscerLo, amarLo ed essere felici!!!

Quello che vogliamo proporvi è la possibilità di condividere la Vita nella semplicità e nella quotidianità insieme ai giovani ed altri membri della Fondazione Fortezza dell'Immacolata.
Vivremo momenti di lavoro, preghiera e condivisione uniti a Gesù Cristo per conoscerLo, amarLo ed essere felici!!!

Settembre sab. e dom. 2-3 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
Ottobre sab. e dom. 30 (settembre)-1 (Ottobre) con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
Novembre sab. e dom. 4-5 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
NOVEMBRE dal 29 (Ottobre) al 2 (Novembre) viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Dicembre sab. e dom. 2-3 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
DICEMBRE dal 29 al 2 Gennaio viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Per informazioni contattateci.
Che Dio vi benedica!!!
Fondazione  Fortezza dell’Immacolata

Međugorje
 

Ghedi

IL SEGNO è UNA CROCE 1

Tel. n. +39.3316709504

fax n. +39.019 2070460

redazione@lucidellesodo.it

Il cammino del popolo nuovo

Il cammino del popolo nuovo.cop-001

Indice Articoli

Intervista a Canale 5 - 4 ottobre 2008

Salone Internazionale del libro - Torino, Maggio 2009

Oltre la grande barriera, presentazione del libro di Stefania Caterina

Intervenuti: Renzo Allegri, Massimo Centini, Selma Chiosso, don Ermis SEGATTI

.

Incontro con Stefania Caterina -18.Dicembre 2011 -1.parte

Incontro con Stefania Caterina - 18 Dicembre 2011 - 2.parte

.

Intervista a Stefania Caterina 11.Novembre 2010

.

.

Intervista

Contact Us

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia
   

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi