www.lucidellesodo.it

Siti ufficiali Multilingue
  • A La Nueva Creación a cargo de Stefania Caterina
  • Az Új Teremtés felé
  • DE
  • ENG
  • fr
  • HR
  • La Nueva Creacion
  • portoghese
  • rep.ceca
  • ro
  • Towards the New Creation by Stefania Caterina
Newsletter
Archivio articoli
DVD video – Audiolibro

dvd 1-raccolta video

DVD video 1 e 2

audiolibro1

RICHIEDI QUI

Cari lettori e lettrici,
Ringraziamo tutti quanti ci aiutano a divulgare i messaggi relativi alle rivelazioni ricevute da Stefania Caterina, e pubblicati nel suo sito Verso La Nuova Creazione  (©Luci dell’Esodo srl).
 
Vi invitiamo pertanto a non copiare e incollare i messaggi di Stefania Caterina, producendo altri siti emulativi, ma a permettere l’accesso al nostro sito tramite link; così da lasciare l’originalità e l’identità di questo progetto integra e non generalizzata con altri contenuti.
 
Il Nucleo Luci dell’Esodo offre la vita per il servizio a questo progetto, con il compito di proteggerne l’integrità e l’originalità.
Con la disponibilità a collaborare con tutti voi, per valorizzare gli impulsi che lo Spirito opera nel suo popolo, vi ringraziamo, benediciamo e accompagniamo con la preghiera e l’offerta della vita a Dio.
 
Il Nucleo 
Luci dell’Esodo

Il Nucleo Centrale

sanMichelearc

STAMPA

Cari lettori, dopo la pubblicazione del nostro scritto abbiamo ricevuto molte richieste di preghiera e spiegazioni su che cos’è il Nucleo Centrale.

Riteniamo per questo motivo importante presentare parte del messaggio di s. Michele Arcangelo ricevuto da Stefania Caterina il 10 settembre 2010, perché sviluppa alcuni aspetti molto importanti per comprendere che cos’è il Nucleo Centrale. Desideriamo condividere questo con voi alla luce del progetto già presentato da Gesù negli ultimi messaggi, per questo vi raccomandiamo di leggere i due messaggi fondamentali: “Il futuro del mio popolo” e “Gli strumenti di Dio in questo tempo”, secondo cui è prevista la formazione di nuovi nuclei in tutto l’universo proprio a partire dalla comunione in spirito con il Nucleo Centrale.

Questo messaggio lo abbiamo già comunicato a gruppi di persone che hanno deciso di offrire la vita a Gesù attraverso Maria, ora lo comunichiamo a tutti per invitare tutti ad assumere questa responsabilità.

Messaggio del 10 settembre 2010 di S. Michele Arcangelo

Il Nucleo Centrale

 

 

“Vi benedico e vi saluto, vi parlo oggi perché Dio mi ordina di comunicarvi alcune cose molto importanti per il vostro cammino.

I momenti che l’umanità sta attraversando sono momenti seri, molto gravi, decisivi. Sono definitivi per quanto riguarda la scelta di ciascuno e l’attuazione del piano di Dio di ricapitolare tutto in Cristo.

Questo messaggio è stato definito da Gesù stesso “un messaggio profetico” poiché apre l’unica via di salvezza possibile all’umanità di tutto l’universo. Chi non accetta di essere ricapitolato in Cristo offrendo a lui la propria vita, attraverso il cuore Immacolato di Maria, non può percorrere questa via. Il messaggio del quale parliamo non è semplicemente un libro o una rivelazione fra le tante che passa attraverso una veggente o una carismatica. È un messaggio universale, col quale tutta l’umanità dovrà prima o poi misurarsi.

A partire dalle apparizioni di Medjugorje, è iniziato un tempo nel quale Dio non permette più che il suo piano venga rallentato, come purtroppo è avvenuto lungo i secoli. Dovete sapere, infatti, che già a partire dagli apostoli il piano di ricapitolare tutto in Cristo doveva partire per trasformare l’umanità tutta. Così non è stato. Dio ha quindi permesso una maturazione lenta del suo popolo, fatta di tante prove e persecuzioni.

Nel tempo nel quale vi trovate, Dio ha previsto uno strumento potente, in grado di operare in questi tempi per favorire il rinnovamento del popolo di Dio e rendere più facile l’attuazione del piano di salvezza.

Si tratta di un nucleo che possiamo definire “Nucleo Centrale” nel popolo di Dio, che progressivamente sta aggregando e aggregherà a sé altri nuclei che si stanno formando ovunque nell’universo. In questo Nucleo Centrale operano pienamente il sacerdozio degli arcangeli e la comunione universale.

Con le parole che oggi vi rivolgo, mi assumo la responsabilità di fronte a Dio e all’intera umanità di annunciarvi l’esistenza e l’opera di questo Nucleo Centrale, del quale Dio mi ha posto a capo. La Terra è l’ultimo pianeta a ricevere questo annuncio per giustizia. Infatti, gli uomini della Terra sono stati i primi a ricevere l’annuncio della salvezza ma il loro cuore indurito ha rifiutato Gesù Cristo e ancora oggi la maggior parte dell’umanità della Terra è lontana dal vero Dio; perciò la Terra riceve per ultima questo annuncio. Con esso si chiude una fase di preparazione per l’intera umanità e ne inizia una nuova e molto seria. Inizia cioè la fase di attuazione definitiva del piano di Dio. Inizia anche lo scontro definitivo fra luce e tenebre. È arrivato anche il momento decisivo per la scelta di ciascuno di voi.

Il tempo ormai stringe e grandi eventi incalzano. Dio chiede a ciascuno se è pronto o meno ad aderire al suo piano; non aspetterà in eterno una risposta.

Dio desidera che sappiate alcune cose a proposito del Nucleo Centrale di cui vi parlo.

Innanzitutto, coloro che ne fanno parte sono uniti fra loro perfettamente nello Spirito. Sono presi da diverse umanità compresa la Terra; tra essi ci sono sia vivi che defunti poiché lo spirito è immortale ed il Nucleo Centrale è chiamato ad operare principalmente in spirito. Devo attestare che Dio ha chiamato molti a far parte di questo, cominciando dalla Terra, ma molti hanno respinto questa chiamata. Coloro che sono stati scelti sono stati “vagliati come il grano” da Dio, e sottoposti a molte prove, anche dure. Dio li ha trovati fedeli e sinceri. Non ha guardato ai meriti o alle capacità personali, ma solo alla fedeltà al suo piano di salvezza e alla capacità di non scendere a compromessi con la verità.

Questo è del resto ciò che Dio chiederà a tutti coloro che vogliono aderire a questo piano.

Coloro che hanno accettato di far parte del Nucleo Centrale, hanno anche accettato di farsi carico delle croci dell’umanità, per trasformare ogni croce in risurrezione, mediante la sequela assoluta di Cristo del quale ripercorrono incessantemente il passaggio pasquale. La loro offerta comprende anche uno scontro diretto con le forze infernali, allo scopo di proteggere l’umanità. Per questo Dio ha concesso ai membri del Nucleo Centrale una protezione del tutto particolare. La loro offerta, unita a quella dei sette arcangeli, opera a favore di tutta l’umanità, vivi e defunti.

Il Nucleo Centrale porta a tutto l’universo il messaggio della ricapitolazione in Cristo, con la potenza dello Spirito Santo e con l’autorità che viene da Dio. È giunto il momento che l’umanità ne conosca l’esistenza e ne accolga l’autorità che viene da Dio.

Se ciò non avviene, il messaggio non può portare i suoi frutti, non può penetrare a fondo nelle anime.

L’adesione piena al piano di Dio, passa attraverso l’accettazione di sei punti che sono i cardini della ricapitolazione in Cristo. Essi sono:

1) il sacerdozio degli arcangeli;

2) la paternità e la maternità spirituale;

3) il sacerdozio nuovo;

4) l’immacolatezza;

5) l’offerta della vita, attraverso Maria SS.;

6) la comunione universale.

Il Nucleo Centrale è stato chiamato per primo a conoscere, accogliere e testimoniare il piano di ricapitolazione, per aprire la strada all’umanità. Ora spetta a ciascun uomo, dovunque si trovi nell’universo, accettare e vivere questi sei punti, che sono passi indispensabili per aderire pienamente al piano di Dio. I membri del Nucleo Centrale operano in spirito a favore di tutti gli uomini di buona volontà in ogni parte dell’universo. Se sono viventi, oltre ad agire in spirito, operano anche fisicamente là dove sono chiamati a vivere, annunciando, testimoniando, sostenendo il popolo di Dio; sono, per così dire, rappresentanti del Nucleo Centrale, punti di riferimento per quanti vogliono aderire al piano di Dio. I membri del Nucleo Centrale che appartengono alla Terra, sono legati in modo speciale a tre luoghi della Terra fondamentali per l’opera di Dio e che sono: Gerusalemme, la basilica di S. Pietro a Roma e Medjugorje. In tutti i luoghi dell’universo che sono importanti per il piano di Dio, come questi tre, il Nucleo Centrale agisce in spirito, in modo diretto e specifico. Inoltre, questi sono luoghi affidati in modo particolare alla preghiera e all’offerta dei membri del Nucleo Centrale.

Il Nucleo Centrale non è una struttura come voi la concepite sulla Terra. Esso è stato formato e vive secondo le leggi dello Spirito, è uno strumento nelle mani di Dio. È anche il modello per tutti gli altri nuclei che si stanno formando nel popolo di Dio; ogni nucleo vivrà secondo le leggi dello Spirito e non sarà paragonabile ad alcuna struttura di quelle che voi conoscete. Ne faranno parte quanti sono disposti a vivere secondo le leggi di Dio, senza compromessi, furbizie e ambizioni.

Nessun nucleo, neppure quello centrale, è al centro dell’attenzione. Infatti, tutti i nuclei, compreso quello centrale, sono progressivamente destinati a scomparire per far posto al popolo di Dio che sarà uno in tutto l’universo e non avrà più distinzioni; sarà la vera Chiesa di Dio: un solo gregge e un solo pastore. Per ora l’umanità ha ancora bisogno di strumenti, che sono una sorta di “stampelle”; le butterà nel momento in cui sarà in grado di camminare perfettamente.

Il Nucleo Centrale è chiamato a vivere davanti a Dio senza compromessi né tentennamenti, nella fedeltà assoluta. Deve accogliere, vivere e trasmettere a tutti gli altri nuclei le grazie previste da Dio; è in prima linea nella battaglia contro il male ed ha il compito di sfondare tutte le barriere nemiche. Gli altri nuclei, che progressivamente si aggregano in spirito al Nucleo Centrale, passano immediatamente dopo e rifiniscono l’azione, suscitando e nutrendo a loro volta altri nuclei. La potente azione di Dio nel Nucleo Centrale si riversa a cascata su tutti i nuclei operanti nell’universo.

I membri del Nucleo Centrale sono chiamati ad essere padri e madri dell’umanità. Perciò hanno come protettori Maria SS. e San Giuseppe ai quali devono ispirarsi costantemente.

Sono chiamati al sacerdozio nuovo. Per questo vivono una particolare comunione col sacerdozio dei sette arcangeli.

L’appartenenza al Nucleo Centrale non rappresenta in alcun modo un privilegio ma è un servizio. Lo stesso deve avvenire in tutti gli altri nuclei. Non è l’appartenenza a questo o a quel nucleo che vi rende migliori di altri, ma il vostro servizio a Dio e al prossimo attraverso quel nucleo. Il nucleo è solo uno strumento. Dio non ha permesso che facessero parte del Nucleo Centrale persone ambiziose e desiderose di potere. Così sarà per tutti i nuclei che si vanno formando. Vedete come è importante la vostra decisione.

Dio ha previsto in tutto l’universo la presenza dei nuclei, cioè di persone che si uniscono per vivere fra loro la comunione universale, una comunione cioè aperta alle diverse dimensioni spirituali che operano in tutto l’universo (Maria SS., arcangeli, angeli, santi, fratelli fedeli, anime del purgatorio). I nuclei sono cellule che formeranno un unico corpo. Il Nucleo Centrale è la prima cellula dalla quale si formano le altre. Il Nucleo Centrale e gli altri nuclei dovranno fra loro vivere la comunione universale.

Il Nucleo Centrale conserva un’autonomia assoluta rispetto a tutti gli altri nuclei.

Ogni nucleo dovrà essere autonomo e non dipendente da altri. L’autonomia in Dio è sempre sinonimo di originalità, integrità e pienezza. Così come ogni cellula conserva la sua originalità e funzionalità pur formando un solo corpo, così sarà per ogni nucleo del popolo di Dio. Ciascun nucleo dovrà essere autonomo e funzionante affinché il corpo non si corrompa.

Il Nucleo Centrale è un dono di Dio all’umanità, frutto delle preghiere e dell’offerta lungo i secoli da parte di tanti giusti. Dio ha stabilito di rivelarne l’esistenza per dare impulso alla formazione di altri nuclei.

Quanti, pur affermando di credere in Dio, rifiuteranno di aderire alla ricapitolazione in Cristo, e non vorranno fare i passi di cui vi ho parlato saranno lasciati da parte. Non saranno abbandonati da Dio ma faticheranno molto per progredire. Finiranno per ancorarsi a vecchie forme e vecchie strutture, rimanendovi intrappolati. Dovranno attendere e faticare molto per comprendere il piano di salvezza.

Il piano di Dio però andrà avanti. Il Signore concederà a quanti sono di buona volontà la luce per comprendere ed accogliere il suo piano, che passa anche e necessariamente attraverso l’accettazione del Nucleo Centrale e dell’azione di Dio ad esso legata. Non permetterà in alcun modo che sia impedita l’azione del Nucleo Centrale e dei nuclei che si formeranno. Neppure lascerà spazio a discussioni infinite. Ciascuno dovrà pronunciare un sì o un no, perché tutto il resto, come ben sapete, appartiene al male.

Vi benedico con la potenza di Dio. Prego e mi offro per ciascuno di voi, affinché possiate giungere ad una chiara e forte decisione.”

È importante ora aprirsi interiormente per percepire in spirito la presenza e l’azione del Nucleo Centrale ed essere in comunione con questo grande dono di Dio. Da questa comunione, infatti, inizia un programma di formazione di ogni singolo e di ogni nucleo. È da questa formazione in spirito che ognuno di noi verrà aiutato ad attingere al pensiero di Cristo presente nello spirito di ogni anima. È infatti molto difficile per noi rimanere nella profondità del nostro spirito senza l’aiuto che viene dal Nucleo Centrale. In questo modo riconosceremo la nostra collocazione e servizio all’interno del piano di Dio.

Saremo impegnati ad offrirci per tutti quanti coloro che riconoscono questo progetto divino, preghiamo per voi e rimaniamo a disposizione e in dialogo per ogni vostra necessità.

Vi Salutiamo e benediciamo.

TwitterGoogle+PinterestFacebook

Scrivici

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Appuntamenti 2018
Qui la Rubrica degli incontri del popolo a cura del nucleo dei medici e sacerdotale - http://www.fortezzadellimmacolata.org
Qui la Rubrica degli incontri del popolo
a cura del nucleo dei medici e sacerdotale
www.fortezzadellimmacolata.org
Per informazioni contattateci.

Appuntamenti 2018

GENNAIO - sabato 13 domenica 14. Ghedi
FEBBRAIO - sabato 3 domenica 4.  Ghedi
MARZO - sabato 3 domenica 4.  Ghedi
MARZO - da mercoledì 14 a domenica 18. Međugorje
APRILE - da sabato 28 a martedì  1 Maggio. Ghedi
MAGGIO - domenica 13 in giornata. Ghedi
GIUGNO - venerdì 1-sabato 2- domenica 3. Ghedi
LUGLIO - da sabato 30 Giugno a domenica  1 Luglio. Ghedi
LUGLIO - GIOVANI da martedì 17a domenica 22. Međugorje
AGOSTO - da giovedì  2 a domenica  5. Ghedi
AGOSTO - da domenica 12 a venerdì 17  Međugorje
AGOSTO - GIOVANI  da lunedì  27 Agosto a domenica  2 Settembre Ghedi
SETTEMBRE - sabato  1- domenica 2. Ghedi
NOVEMBRE - da giovedì 1-2-3- a domenica 4. Ghedi
DICEMBRE - da venerdì  7 a domenica 9. Ghedi
Per informazioni contattateci.
Che Dio vi benedica!!!
Fondazione  Fortezza dell’Immacolata

Međugorje
 

Ghedi

IL SEGNO è UNA CROCE 1

Tel. n. +39.3316709504

fax n. +39.019 2070460

redazione@lucidellesodo.it

Il cammino del popolo nuovo

Il cammino del popolo nuovo.cop-001

Indice Articoli

Intervista a Canale 5 - 4 ottobre 2008

Salone Internazionale del libro - Torino, Maggio 2009

Oltre la grande barriera, presentazione del libro di Stefania Caterina

Intervenuti: Renzo Allegri, Massimo Centini, Selma Chiosso, don Ermis SEGATTI

.

Incontro con Stefania Caterina -18.Dicembre 2011 -1.parte

Incontro con Stefania Caterina - 18 Dicembre 2011 - 2.parte

.

Intervista a Stefania Caterina 11.Novembre 2010

.

.

Intervista

Contact Us

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia