www.lucidellesodo.it

Siti ufficiali Multilingue
  • A La Nueva Creación a cargo de Stefania Caterina
  • Az Új Teremtés felé
  • DE
  • ENG
  • fr
  • HR
  • La Nueva Creacion
  • portoghese
  • rep.ceca
  • ro
  • Towards the New Creation by Stefania Caterina
Newsletter
Archivio articoli
DVD video – Audiolibro

dvd 1-raccolta video

DVD video 1 e 2

audiolibro1

RICHIEDI QUI

Cari lettori e lettrici,
Ringraziamo tutti quanti ci aiutano a divulgare i messaggi relativi alle rivelazioni ricevute da Stefania Caterina, e pubblicati nel suo sito Verso La Nuova Creazione  (©Luci dell’Esodo srl).
 
Vi invitiamo pertanto a non copiare e incollare i messaggi di Stefania Caterina, producendo altri siti emulativi, ma a permettere l’accesso al nostro sito tramite link; così da lasciare l’originalità e l’identità di questo progetto integra e non generalizzata con altri contenuti.
 
Il Nucleo Luci dell’Esodo offre la vita per il servizio a questo progetto, con il compito di proteggerne l’integrità e l’originalità.
Con la disponibilità a collaborare con tutti voi, per valorizzare gli impulsi che lo Spirito opera nel suo popolo, vi ringraziamo, benediciamo e accompagniamo con la preghiera e l’offerta della vita a Dio.
 
Il Nucleo 
Luci dell’Esodo

Gli strumenti di Dio in questo tempo

Carissimi lettori,

vi scrivo alcune righe per aiutarvi ad inquadrare meglio l’azione di Dio attraverso gli strumenti speciali che ha scelto per questo tempo. Desidero che siate in grado di comprendere l’azione di Dio attraverso tali strumenti. Così sarete pronti ad accogliere anche il messaggio del prossimo mese, che chiederà un passo concreto a tutti noi.

Dio aveva radunato Maria SS., gli apostoli e i discepoli di Cristo nel cenacolo per la Pentecoste, affinché, per mezzo della Chiesa, l’annuncio della salvezza fosse portato a tutto l’universo. In questo tempo, Gesù ha suscitato tre strumenti particolari per la Pentecoste cosmica,[1] al fine di ricapitolare in sé tutto l’universo, e metterlo nelle mani di Dio Padre. Così la salvezza verrà portata a compimento.

Questi strumenti agiscono sul livello dello spirito puro. Non si impongono, né contrastano qualcuno, tranne il male. Portano la potenza che divide la luce dalle tenebre, la zizzania dal grano.[2] Attirano ogni anima di buona volontà e la aiutano ad entrare nella dimensione del puro spirito. Quanti scelgono Gesù Cristo e si uniscono al suo Spirito, vengono potenziati ed introdotti nella Pentecoste cosmica. Il popolo di Dio sarà così rafforzato, e Dio gradualmente attirerà tutti gli uomini di buona volontà. Così libererà l’intera umanità dalla schiavitù e dalla corruzione.

Tutto questo non contrasta con la missione della Chiesa, ma porta tutti verso la méta annunciata da Gesù. L’azione di questi tre strumenti è come un lievito che fa crescere il popolo nello Spirito. La potenza di Dio coinvolge anche le persone al di fuori della Chiesa; tutto e tutti saranno toccati e ciascuno dovrà dare la risposta all’unico Dio.

Da quanto mi è stato spiegato, questa è la Chiesa che scende dal cielo, la vita di Dio in mezzo agli uomini, come è tra il Padre e il Figlio nello Spirito Santo. Allora saremo finalmente nella creazione nuova,[3] e la Chiesa universale sarà l’Eucaristia vivente, la manifestazione della SS. Trinità.

Vi saluto e vi benedico in Cristo.

Messaggio di Gesù del 5 settembre 2011

“Carissimi figli, eccomi ancora con voi. Desidero continuare il discorso sul tempo nel quale vivete, approfondendo l’aspetto della mia azione.

Vi ho già detto che tutto ciò che esiste dovrà essere ricapitolato in me, per essere liberato dalla corruzione, trasformato ed introdotto definitivamente nella creazione nuova, alla fine dei tempi. Si tratta di un processo graduale che, però, è già iniziato e procede velocemente, perché la situazione in cui si trovano diverse umanità dell’universo, in particolare quella della Terra, è grave ed il Padre desidera intervenire, attraverso di me, per salvare i suoi figli, ovunque si trovino. Per questo l’azione della SS. Trinità si sta facendo sempre più intensa nell’universo, ed è destinata a svelarsi sempre di più agli occhi di quanti hanno fede, e desiderano cooperare a questa azione.

Dio non agisce mai da solo, benché sia l’Onnipotente. Ha scelto, infatti, di servirsi della collaborazione delle sue creature per agire, e questo è il segno della fiducia che ha verso di loro. Dio ha ritenuto che le sue creature fossero capaci di agire all’unisono con Lui, e ciò dovrebbe farvi comprendere la dignità che ciascuno di voi possiede, nonostante i limiti e le fragilità proprie di ogni creatura. Dio oltrepassa il limite strutturale delle sue creature, facendo sì che la sua potenza e la sua grazia colmino ogni mancanza, a patto, però, che ogni creatura riconosca il suo limite, e si assoggetti con amore alla guida divina. La fedeltà assoluta a Dio e la disponibilità a collaborare con lui, rendono ogni creatura capace di oltrepassare, a sua volta, i limiti che incontra in sé e attorno a sé.

Dio si serve quindi di ciascuno di voi, se siete disponibili a donarvi completamente a Lui. Lo fa secondo le vostre capacità, che non sono tutte uguali, perché Dio non pretende mai più di quello che ciascuno può fare. Ognuno di voi è come un vaso prezioso, adatto a contenere la potenza e la grazia del suo Creatore. Nel popolo di Dio esistono vasi più grandi e vasi più piccoli, a seconda della sapienza di Colui che li ha plasmati. Tutti, però, sono destinati ad essere riempiti completamente dall’amore e dalla grandezza di Dio, e a raggiungere così la pienezza, indipendentemente dalla loro misura. Questo può avvenire solo se ognuno di voi è disposto a lasciarsi riempire. Perciò il raggiungimento della pienezza, sia nell’essere che nell’agire, è in voi proporzionale alla vostra libertà, alla risposta nella fede, alla fedeltà e disponibilità nei confronti di Dio, il quale non vi forza mai, né vi costringe ad accettare i suoi doni, se non li gradite.

Se ogni creatura è importante e preziosa per Dio, vi sono tuttavia creature che Dio utilizza maggiormente, a beneficio di tutto il suo popolo, perché la loro struttura e la loro risposta le rendono idonee a svolgere compiti più impegnativi. Sono questi i grandi strumenti di Dio, che Egli utilizza per il vostro bene. Alcuni li usa da sempre, altri in particolari fasi della storia dell’universo, come è quella attuale. È proprio di questi strumenti che oggi voglio parlarvi.

Prima, però, desidero che comprendiate una cosa importante: esiste un’azione di ciascuno di voi che si svolge nella fisicità del corpo, come i gesti che fate ogni giorno, e che produce i suoi effetti soprattutto nel mondo materiale.  Esiste anche un’azione che si svolge nello spirito, i cui effetti si manifestano soprattutto a livello spirituale. Ad esempio, quando pregate per qualcuno, la vostra azione è a livello di spirito e tocca lo spirito di coloro per i quali pregate. Lo stesso avviene quando perdonate qualcuno: la vostra azione a livello di spirito, produce effetti benefici nello spirito di chi è stato perdonato.  È un’azione che non si vede ma che esiste ed è molto potente, perché smuove le profondità di tutto ciò che toccaDio utilizza sempre i suoi strumenti sia spiritualmente che fisicamente, a seconda della loro natura, delle necessità e del suo volere.

Lo strumento del quale Dio abitualmente si serve è il suo popolo, cioè la Chiesa. Quando parlo di Chiesa, non mi riferisco ad un’organizzazione umana, basata su leggi e gerarchie. Parlo del popolo santo di Dio, regale e sacerdotale, che accoglie ed incarna la mia parola, e si fa testimone della mia morte e risurrezione, svolgendo così anche un ministero profetico a favore dell’intera umanità.[4] La mia Chiesa è composta da tutti coloro che si donano sinceramente a Dio, e che mi accolgono come Figlio di Dio e Redentore.

Oltre al suo popolo, esistono altri strumenti che Dio utilizza in ragione delle particolari necessità, e dei tempi storici che l’umanità attraversa.

In questo tempo, Dio si serve in modo particolare di tre strumenti. Sono molto potenti, e operano, all’unisono con me, in diverse dimensioni dell’universo. Mi affiancano nella mia opera, affinché tutta la creazione sia ricapitolata in me.  Desidero che siate a conoscenza dell’azione di questi strumenti, affinché vi sentiate in comunione con loro e li sosteniate con la vostra preghiera.

  • Il primo grande strumento in questo tempo, è costituito dalle schiere angeliche, con a capo San Michele arcangelo. Al suo fianco stanno altri sei arcangeli molto potenti: San Gabriele, San Raffaele, San Uriel, San Jehudiel, San Sealtiel e San Barachiel.  Questi sono i sette grandi arcangeli. Tutti gli altri angeli, dal più piccolo al più grande, appartengono a sette schiere, a capo delle quali stanno i sette grandi arcangeli.[5] Questi ultimi sono sacerdoti, che officiano la Liturgia celeste, alla quale è collegata anche la Liturgia della Terra. Offrono continuamente a Dio l’intera creazione, le preghiere e i sacrifici del popolo di Dio.

I sette grandi arcangeli stanno davanti al trono celeste. Contemplano continuamente il volto di Dio e sono riempiti della sua luce; riflettono questa luce sull’intero popolo di Dio. Intercedono per tutti voi, aprono la strada a quanti desiderano servire la SS. Trinità, e proteggono il creato. Dal trono di Dio partono per svolgere le missioni che Dio affida loro; non esiste dimensione dell’universo alla quale non possano accedere.

In questo tempo, S. Michele ha ricevuto da me il compito di rendere saldo il mio popolo in ogni parte dell’universo, ed in particolare sulla Terra.  Aiuterà i miei figli a passare attraverso la purificazione che attende l’umanità, li proteggerà dagli attacchi del male.

Ho dato potere a San Michele di dividere la luce dalle tenebre in mezzo al mio popolo: nessuna ipocrisia potrà più sussistere tra coloro che si dicono credenti e che invocano il mio nome. Soprattutto sulla Terra, il mio popolo deve essere purificato dalle troppe ambiguità e dai compromessi con lo spirito del mondo. Dovrete scegliere: o con me fino in fondo, o contro di me! Non mi riferisco alle vostre debolezze di creature, che comprendo e perdono. Parlo dei tradimenti, delle menzogne, degli interessi e dei desideri contrari al mio Spirito, che serpeggiano fra i cristiani, e che hanno sporcato e sporcano il mio nome. San Michele non farà sconti a coloro che mentono davanti a Dio, che benedicono con le labbra e maledicono col cuore, e vendono i giusti per pochi denari.

San Michele ha ricevuto anche il compito di preparare il mio ritorno, è il mio precursore in questo tempo, e sa bene come istruire coloro che gli sono affidati.icona sette arcangeli

I sette grandi arcangeli, con le loro schiere, percorrono incessantemente l’universo. Da sempre, ed oggi più che mai, spetta agli angeli il compito di aprire la strada agli uomini di buona volontà, di annunciare gli eventi che verranno, di aiutarli a comprendere ciò che Dio prepara. Fra gli angeli e gli uomini deve rivivere quella profonda comunione, prevista da Dio fin dal principio. Uomini e angeli, nel disegno di Dio, sono chiamati a governare insieme l’intera creazione a nome di Dio, ciascuno nella propria originalità e missione.

Gli angeli, rifiutati da molti cristiani sulla Terra, torneranno a farsi vedere e sentire con forza da quanti appartengono a Dio e gli sono veramente fedeli. Si manifesteranno in sogni e visioni come non mai, al fine di preparare lo spirito dei giusti e renderli partecipi della mia opera.

Perciò pregate gli angeli e tenetevi uniti a loro, considerateli come fratelli di luce, che si prendono cura di voi e desiderano esservi vicini. Vi assicuro che raccoglierete grandi frutti dalla comunione con loro.

  • Il secondo strumento è costituito da un gruppo di persone, che ho chiamato ad un compito particolare, scegliendole da diverse umanità dell’universo, compresa quella della Terra.

Questi vostri fratelli e sorelle sono uniti fra loro nel mio Spirito, e agiscono principalmente in spirito. Essi formano un nucleo compatto, che agisce insieme ai sette grandi arcangeli; San Michele è a capo di questo nucleo, ne è responsabile davanti a Dio.

Sapete che ogni corpo è formato da innumerevoli cellule, e ciascuna deve funzionare per mantenere in vita l’intero organismo. Così è nel popolo di Dio: ogni fedele, ogni gruppo che si unisce per vivere la comunione in me, forma una cellula che dà vita al mio Corpo Mistico. Il gruppo di persone di cui vi parlo, è stato scelto per essere una cellula particolarmente attiva e capace di attivarne molte altre. Lo definisco Nucleo Centrale, perché è una componente fondamentale della mia azione in questo tempo, e sviluppa la sua potenza al centro, cioè nel cuore del mio popolo.

Non si tratta di un gran numero di persone, non supera i cinquanta elementi, né di individui più meritevoli o dotati di altri. Si tratta di persone che si sono mostrate pronte a rispondere al mio invito, e ad andare fino in fondo, nonostante le molte prove che hanno dovuto affrontare. Dio non guarda mai i meriti di una persona, quando la chiama, ma scruta le profondità dello spirito. Egli cerca la sincerità, la docilità, l’obbedienza allo Spirito, che è la prima obbedienza, l’amore e la fedeltà assoluta a Lui, che portano a scegliere Dio al di sopra di ogni cosa e di ogni interesse umano. Il Nucleo Centrale è formato appunto da questo tipo di persone, alle quali ho potuto affidare una missione speciale per questo tempo.

Qual è la missione dei membri del Nucleo Centrale? Innanzitutto, quella di offrire la loro vita a Dio, gli uni per gli altri, formando così il primo nucleo dell’universo nel quale uomini e donne, appartenenti a diversi pianeti, lavorano fianco a fianco per il regno di Dio, e vivono la comunione universale.

È la potenza di Dio che rende possibile questa comunione, al di là di ogni distanza fisica, e la rende intensamente operativa a favore dell’intero popolo di Dio. Un giorno sarà così per tutti, perché l’umanità sparsa su tanti pianeti, dovrà ricongiungersi e formare un popolo solo, il popolo di Dio; un solo gregge e un solo Pastore.[6] Si tratta di un processo graduale, nel quale il Nucleo Centrale apre la strada al popolo di Dio, verso la comunione universale.

I membri del Nucleo Centrale sono uniti particolarmente al sacerdozio dei sette grandi arcangeli, come dovrà avvenire per tutto il mio popolo: il sacerdozio regale dei miei fedeli, infatti, non potrà prescindere dalla comunione col sacerdozio dei sette arcangeli, che garantisce la piena comunione con la Liturgia celeste.

Il Nucleo Centrale percorre l’universo, e porta ovunque l’annuncio della salvezza, affinché ogni uomo possa conoscermi e credere in me, sia battezzato nel mio nome e diventi consapevole della mia azione in questo tempo, della necessità di essere ricapitolato in me.

I membri del Nucleo Centrale agiscono nell’universo in spirito ma anche fisicamente, poiché molti di loro appartengono ad umanità molto evolute, che da sempre sono in grado di coprire distanze per voi impossibili; in tal modo, dove non arriva uno, arriva l’altro. È mio desiderio che questi vostri fratelli agiscano con potenza ovunque vi sia necessità.

Il Nucleo Centrale tocca in spirito tutte le dimensione dell’universo, i vivi come i defunti, e affronta apertamente le forze del male, per proteggere il popolo di Dio e aprire la strada ad ogni uomo di buona volontà. La missione del Nucleo Centrale è delicata e molto impegnativa, per questo gode di una protezione del tutto particolare.

Tutti i membri del Nucleo centrale sono chiamati ad offrire la propria vita a Dio, attraverso il Cuore Immacolato di Maria, senza condizioni e senza compromessi, a favore di tutto il popolo. Sono chiamati a prendere su di sé le croci dell’umanità, non per esserne sopraffatti, ma per offrirle a Dio e trasformarle nella vittoria della mia risurrezione; per questo devono ripercorrere incessantemente il mio cammino, uniti a me, per passare continuamente dalla morte alla risurrezione. Così essi intercedono a favore di tutti i vivi e i defunti.

Nei membri del Nucleo Centrale vivono ed agiscono al massimo la paternità e la maternità spirituale. Sono padri e madri dell’umanità, perché attraverso di loro la vita di Dio scorre con potenza, e si comunica a molte anime. Perciò vivono una speciale comunione con Maria Santissima e San Giuseppe; sono chiamati ad amare ogni uomo, senza alcuna distinzione di razze e di popoli. Ogni figlio di Dio è affidato alla loro paternità e maternità, senza alcuna preferenza.

Il Nucleo Centrale non si pone al di sopra di nessuno, né si sostituisce alla Chiesa, cioè al popolo di Dio, ma è semplicemente chiamato ad offrirsi a Dio e ad agire secondo i suoi ordini, per dare vigore e impulso alla vita di tutta la Chiesa, aprendo spazi sempre nuovi per la missione del mio popolo.

Il Nucleo Centrale affianca e protegge il popolo di Dio, ma non è un’istituzione gerarchica, perché vive secondo le leggi purissime dello Spirito, che non contemplano gerarchie ma servizi. Svolge un servizio ma non dà ordini a nessuno, tranne che alle forze del male che devono piegarsi di fronte alla potenza che emana. Neppure prende ordini da alcuna gerarchia umana, perché è sotto la mia diretta autorità, e io ne dispongo secondo il mio volere. Forse che non posso farlo? Non mi chiamate Signore? Lasciate dunque che faccia ciò che devo.

Il Nucleo Centrale è un dono del mio Cuore all’umanità, se lo volete accogliere. Non siete tenuti a credere a ciò che vi dico, perché siete liberi. Del resto, vi conosco bene: pesate ogni mia parola sul bilancino dei vostri interessi, della vostra sapienza, della dottrina, delle convenienze umane, religiose e sociali. Fate perciò come credete. Sappiate, però, che se rifiutate questo dono, vi troverete poi in difficoltà, perché il tempo corre veloce e la mia azione è altrettanto rapida. Se non vi unite agli strumenti previsti per questo tempo, rischiate di trovarvi impreparati davanti ai cambiamenti che vi attendono. Essere uniti a questi strumenti è per voi molto importante. Perciò vi consiglio di sentirvi in comunione con il Nucleo Centrale. Non vi sono chieste grandi azioni ma di unirvi spiritualmente a questi strumenti, mediante la preghiera e la vostra donazione a Dio. Ne trarrete sicuramente beneficio.

Non importa quanto riuscite a vedere o a capire della mia azione; per ora sono importanti la vostra docilità e la prontezza nella fede. Un giorno tutto vi sarà svelato nella sua interezza, perché Dio è Luce e non ha segreti; tuttavia, Egli protegge i suoi doni fino a che il popolo non sia abbastanza maturo per accoglierli pienamente. Perciò l’azione di questi strumenti è, per il momento, silenziosa ma sarà gradualmente manifestata.  In Dio tutto avviene gradualmente e con ordine, senza traumi e senza scandali.

  • Il terzo strumento è costituito dalle umanità fedeli che vivono su diversi pianeti. Si tratta di quelle umanità i cui progenitori hanno scelto, fin dall’inizio, di servire Dio, e non hanno commesso peccato originale.[7] Si trovano perciò in una condizione di vita totalmente differente dalla vostra, perché il male non è entrato in loro, ed hanno conservato molte delle prerogative originarie, sia a livello spirituale che fisico. La loro civiltà si è evoluta in fretta, e possiedono una conoscenza di molto superiore alla vostra in tutti i campi. Sono uomini come voi, e anch’essi attendono di essere finalmente ricongiunti a tutti i fratelli sparsi nell’universo, per entrare con loro nella creazione nuova. [8]

Questi fratelli vi amano molto e si mettono a disposizione di Dio per aiutarvi. Molte volte sono stati mandati da Dio a soccorrervi, soprattutto agli albori della vostra storia, quando i vostri antenati riuscivano appena a sopravvivere. Ancora oggi essi vi aiutano, e riparano a molti mali che causate a voi stessi e al vostro pianeta. Vegliano su di voi per ordine di Dio, ed intervengono, anche a vostra insaputa, quando un pericolo troppo grande incombe su di voi; sono in grado, infatti, di agire senza essere visti da voi o dai vostri strumenti; hanno fatto e fanno molto per voi. Non agiscono mai di loro iniziativa, ma sempre su ordine di Dio ed in stretta collaborazione con le schiere angeliche, tramite le quali ricevono tutte le indicazioni per agire secondo i desideri di Dio.

Ora è tempo che l’azione di queste umanità fedeli si intensifichi a favore di quanti, come voi, si trovano in situazioni più svantaggiose. Le loro capacità spirituali e fisiche, ed il loro bagaglio di conoscenze scientifiche e tecnologiche, saranno di grande aiuto in questo tempo. Questi vostri fratelli saranno mandati a visitare molti pianeti, compreso il vostro. Dapprima si manifesteranno a quanti fra voi sono pronti ad accoglierli. Vi aiuteranno a sviluppare le facoltà dell’anima, necessarie alla vostra missione, che sono latenti in ciascuno di voi, e che devono essere risvegliate mediante processi spirituali e fisici molto profondi e delicati. Se sarete aperti al mio Spirito, riceverete un grande aiuto da questi fratelli. Non li manderò a quelli che desiderano conoscerli per curiosità, tanto meno a coloro che intendono risvegliare le proprie capacità per dominare gli altri.

Sappiate che è finito il tempo in cui gli uomini sfruttano i doni di Dio; d’ora in poi, le grazie saranno date a chi desidera appartenermi ed essere ricapitolato in me, a chi è disposto a darmi la sua vita con assoluta sincerità e fedeltà. Chi non è disposto a far questo, e non ha in sé il desiderio di Dio, perderà anche le grazie che ha ricevuto gratuitamente. Così si avvereranno le mie parole: “A chiunque ha, verrà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha, verrà tolto anche quello che ha”. [9]

Dopo aver terminato di visitare e preparare tutti coloro che avrò giudicato pronti, questi fratelli dell’universo si manifesteranno apertamente all’intera umanità della Terra e di altri pianeti. Sarà una manifestazione assolutamente pacifica, volta unicamente a risvegliare quella parte di umanità indecisa e scettica. Molti si sveglieranno; saranno istruiti e aiutati in tutto.

Per i nemici di Dio, invece, sarà un giorno terribile. Neppure contro costoro i vostri fratelli faranno uso di armi o di alcuna violenza, ma la loro manifestazione metterà definitivamente in crisi i piani di Lucifero e dei suoi adoratori per conquistare l’universo. Per realizzare questi piani, i seguaci del demonio hanno lavorato secoli, ma dovranno piegarsi alla superiorità delle umanità fedeli a Dio, e alla loro assoluta dedizione a Dio. Per Lucifero sarà l’inizio della fine, perché non potrà più mantenere le sue vane promesse di diventare signore dell’universo, di assoggettare a sé tutta l’umanità e di concedere poteri e privilegi ai suoi servitori.

I figli di Dio, invece, gioiranno della comunione con i  fratelli di altri pianeti che hanno lo stesso amore verso Dio, lo stesso desiderio di offrirgli la vita e di servirlo fedelmente. Gioirete ed anche il mio cuore gioirà; sarà l’inizio della vostra liberazione.

Mi fermo qui per oggi, ma non temete! Vi condurrò passo dopo passo verso gli avvenimenti di cui vi parlo; se avrete fede in me, non sarete impreparati. Non vi chiedo grandi opere ma la disponibilità a donarmi voi stessi, lasciando ogni interesse ed ogni calcolo umano. Il vostro futuro è nelle mani di Dio. Potrete affrontarlo solo affidandovi a Lui.

Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”


[1] Mi è stato spiegato che l’annuncio della salvezza sarà portato anche al di là della Terra, in tutto l’universo, per mezzo di una potente azione dello Spirito Santo. Sarà una Pentecoste cosmica. Ho parlato dell’azione di Dio e della Pentecoste cosmica nel mio libro “Riscrivere la storia- Vol I- Nel pensiero di Dio” al cap. 6

[2] Cfr Mt 13

[3] Cfr Ap 21. 22

[4] Gesù ha parlato a lungo del popolo regale e sacerdotale nel messaggio del S. Natale 2010, pubblicato su questo sito

[5] Ho approfondito l’argomento dei sette grandi arcangeli e degli angeli in generale, nel libro “Oltre la grande barriera” al cap. 3

[6] Cfr Gv 10, 16

[7] Cfr “Oltre la grande barriera” cap. 6

[8] Ho parlato a lungo della nuova creazione e del cammino dell’umanità verso di essa, nei libri “Oltre la grande barriera” cap 15 e “Riscrivere la storia – vol I Nel pensiero di Dio” cap.7

[9] Cfr Mt 25, 29

TwitterGoogle+PinterestFacebook

Scrivici

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Appuntamenti 2017
mare

Qui la Rubrica a cura del nucleo dei medici http://www.fortezzadellimmacolata.org

Per informazioni contattateci.

Appuntamenti 2017

Che Dio vi benedica!!! 
Giugno sab. e dom. 3-4 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS)  
Luglio sab. e dom. 1-2 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
LUGLIO dal 12 al 17 viaggio Međugorje (BIH) per i giovani entro i 33 anni 
Vieni, vedi, vivi … Come giovani del Popolo nuovo vi proponiamo giornate di vita, condivisione e preghiera nella nostra Casa-Santuario a Medjugorje,
 iconaRegina della Pace, completamente tuoi - a Gesù attraverso Maria"
 
Agosto mercoledì 2 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornata di  preghiera
Agosto dal 13 al 18 viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Quello che vogliamo proporvi è la possibilità di condividere la Vita nella semplicità e nella quotidianità insieme ai giovani ed altri membri della Fondazione Fortezza dell'Immacolata. Vivremo momenti di lavoro, preghiera e condivisione uniti a Gesù Cristo per conoscerLo, amarLo ed essere felici!!!

Quello che vogliamo proporvi è la possibilità di condividere la Vita nella semplicità e nella quotidianità insieme ai giovani ed altri membri della Fondazione Fortezza dell'Immacolata.
Vivremo momenti di lavoro, preghiera e condivisione uniti a Gesù Cristo per conoscerLo, amarLo ed essere felici!!!

Settembre sab. e dom. 2-3 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
Ottobre sab. e dom. 30 (settembre)-1 (Ottobre) con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
Novembre sab. e dom. 4-5 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
NOVEMBRE dal 29 (Ottobre) al 2 (Novembre) viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Dicembre sab. e dom. 2-3 con inizio alle ore 15 a Ghedi (BS) giornate di condivisione e preghiera
DICEMBRE dal 29 al 2 Gennaio viaggio Međugorje (BIH) giornate di condivisione e preghiera
Per informazioni contattateci.
Che Dio vi benedica!!!
Fondazione  Fortezza dell’Immacolata

Međugorje
 

Ghedi

IL SEGNO è UNA CROCE 1

Tel. n. +39.3316709504

fax n. +39.019 2070460

redazione@lucidellesodo.it

Il cammino del popolo nuovo

Il cammino del popolo nuovo.cop-001

Indice Articoli

Intervista a Canale 5 - 4 ottobre 2008

Salone Internazionale del libro - Torino, Maggio 2009

Oltre la grande barriera, presentazione del libro di Stefania Caterina

Intervenuti: Renzo Allegri, Massimo Centini, Selma Chiosso, don Ermis SEGATTI

.

Incontro con Stefania Caterina -18.Dicembre 2011 -1.parte

Incontro con Stefania Caterina - 18 Dicembre 2011 - 2.parte

.

Intervista a Stefania Caterina 11.Novembre 2010

.

.

Intervista

Contact Us

Codice di sicurezza:
security code
Inserire un codice di sicurezza.:

Invia